Rock FM Party al Red Garter. Musica a Firenze.

E sempre a proposito dei locali che fanno musica dal vivo a Firenze, sempre a proposito dei giri in centro di un tempo passato (ma neppure da troppo tempo) a bere, a ballare, a brindare e a baccagliare.

Il Red Garter è un  locale storico fiorentino, mi sono stupito io stesso i realtà quando ho visto la sua insegna emergere dalla fanghiglia in una storica foto dei tempi dell’alluvione. Dunque è perlomeno dal 1966 che il locale è in città, e non so dirvi a quei tempi che cosa accadesse la dentro, di sicuro adesso è famoso per le sue frequentazioni straniere, e ogni volta che passi da via de Benci, finisce che lì di fronte ci trovi una sfilza di ragazzotti americani in maglietta anche d’inverno conla birra in mano e di Americane urlanti, ancor meno vestite.

Comunque sia che io sappia nessuno (a parte i vicini ovviamente, che hanno traslocato dopo due giorni) se ne è mai lamentato troppo. E tutte le volte che sono entrato la dentro ho trovato il modo di divertirmi, certo erano altri tempi. Comunque sia stasera suonano Ariel e Max De riu, storici Dj di Rock FM, la radio che ascoltavo nei pomeriggi di "studio" dei primi anni universitari. Insomma per me sarebbe amarcord, vedete un pò voi se v’ispira.

Red Garter  Via de benci 33, Firenze 
presenta  ROCK THURSDAY
inaugurazione giovedì 24 gennaio h. 22
ROCK FM PARTY!
Ariel & Max De Riu in consolle 
INGRESSO LIBERO

Annunci

Indie Night al BeBop. Musica dal vivo a Firenze.

Indie Night al BeeBop
Merc 23 Genn 2008 : The Vickers &
Unmade Bed + dj set

Merc 30 Genn 2008 : The Vickers &
Cage of Candy Floss + dj set

Sono tornato al BeBop qualche sera fa, dopo una vita che non ci passavo; era quasi dai tempi di fine liceo inizio università, serate passate nei locali con musica dal vivo, alla Flog quando c’era qualcosa di veramente interessante, se no in centro, fra BeBop e Loones, intervallati dalle birre nei vari pub limitrofi, J.J. Cathedral, The Old Stove e Amadeus. Erano altri tempi: birre, bionde e BeBop.

Il ritorno è stato molto piacevole, suonava un mio amico in una serata in cui tutto il gruppo era particolarmente in forma e c’era un’ottima energia nel locale, gran serata.

Un altro amico mi segnala queste serate che stanno organizzando, tra cui una proprio stasera, posto molto volentieri: Si sta creando un bel giro creativo al rinnovato BeBop in via dei servi, la serata si chiama INDIE NIGHT , e sul palco agli ospiti fissi Vickers viene affiancato un altro gruppo sempre diverso, per un’ora a testa di set. Musica interamente originale "indie" di matrice principalmente brit o americana. Sono "banditi" i gruppi cover!
http://www.myspace.com/indienightflorence

Selton a Salotto Live. Musica a Firenze.

Selton a SalottoLive
Un consiglio per stasera 19 gennaio 2008 e più in generale per le vostre serate fiorentine. Andate sul sito di SalottoLive, è una delle poche cose veramente innovative e interessanti che abbiano fatto a Firenze negli ultimi tempi.
Si tratta di un organizzazione che mette in contatto musicisti emergenti da una parte e dall’altra dei privati che mettono a disposizione la loro casa -o meglio una parte (il salotto nello specifico)- per realizzare un house concert (in inglese perchè l’hanno inventato loro).
Chiunque può iscriversi, loro proprongono dei concerti, tu scegli quelli che ti interessano, prenoti e vai, paghi una quota che corrisponde al rimborso spese del musicista e ti godi il concerto in mezzo a pochissime persone realmente interessate alla cosa.
Stasera ad esempio suonano i Selton: un gruppo brasiliano, vengono da Porto Alegre e, passando per Barcellona, sono approdati a Milano (io a dire il vero farei più volentieri il percorso inverso, ma questa è un’altra storia…) dove hanno scoperto la canzone di tradizone meneghina e adesso hanno pubblicato un album, Banana à milanesa, con cover di Cochi e Renato e Jannacci!

Imperdibile, se volete un assaggio delle canzoni e qualche informazione in più date un’occhiata ai link nel post e a questo. Buona serata a tutti,

W.F.

BigAirBag al Cimone. Weekend di Snow.

BigAirBag al Cimone

Segnalo volentieri questo evento che si terrà nel weekend prossimo venturo al Cimone, per tutti gli appassionati di neve, e in particolare di snowboard. Sarà infatti allestita una speciale piattaforma-materasso capace di attutire le cadute, permettendo così a tutti di tentare le loro evoluzioni (salti, trick e quant’altro…) in sicurezza. Ma può interessare anche per tutti gli altri, visto che sarà organizzata una festa con musica, gadgets, premi vari.
Buon divetimento e buoni salti a tutti,

W.F.

http://www.appenninoriders.it/

19 e 20 gennaio 2008 > AppenninoRiders porta in Appennino il BigAirBag

Il noto club emergente dell’appennino centrale AppenninoRiders, con il patocinio del Consorzio Stazione Invernale del Cimone, ed in collaborazione con Snowpark Cimone e Deep Ice, porta – per la prima volta in Italia – una tappa del tour BigAirBag.

Il BigAirBag si presenta come un enorme materasso da "stuntman" professionisti in grado di ammortizzare in totale sicurezza qualsiasi atterraggio da un apposito jump che lo precede, permettendo a riders di tutti i livelli di esercitarsi nel controllo delle evoluzioni aeree, di divertirsi e di dimostrare le proprie capacità senza correre alcun rischio.

Si tratta dunque di un’occasione unica per sfidare se stessi esercitando il proprio stile evolutivo, potendo contare sul materasso ad aria costantemente controllato che garantirà un soffice atterraggio.

L’evento, destinato sia a snowboarder che a sciatori, sarà ospitato sul Monte Cimone (Mo) in località Passo del Lupo, nel weekend del 19 e 20 gennaio 2008 e l’accesso al jump sarà gratuito.

Lo spettacolo sarà assicurato, sia per chi vorrà partecipare – gratuitamente, che per chi vorrà solo assistere all’evento. Sarà infatti allestito un villaggio stand a Passo del Lupo dove non mancheranno musica e gadget! Vi aspettiamo!

www.bigairbag.com

Arte e mostre. Weekend culturale a Firenze.

Iniziamo dalle mostre che stanno per chiudere: ultima chiamata, affrettatevi signori! Se siete interessati a visitare la mostra sulla moda, dopo l’overdose di fashion di Pitti, ci sono giusto giusto gli ultimi due giorni disponibili per visitare Contromoda. Oltre duecento abiti provenienti dalla collezione permanente del Los Angeles County Museum of Art di Los Angeles raccontano a Palazzo Strozzi i codici creativi degli ultimi vent’anni. Rivoluzionari, irriverenti, come opere d’arte.

Contromoda a Firenze

CONTRO MODA La moda contemporanea della collezione permanente del Los Angeles County Museum of Art
Firenze
, Palazzo Strozzi
12 Ottobre 2007- 20 Gennaio 2008
Aperto tutti i giorni 10.30-20.30
http://www.palazzostrozzi.org/contromoda/index.jsp
http://www.contromodafirenze.it/

 

Altre mostre ed eventi a Firenze.

Firenze, Cantieri Goldonetta CANGO
GECEKONDU

Giornata conclusiva della manifestazione Networking Integration and Conflict. Una maratona di eventi di 12 ore dedicata alle pratiche artistiche sviluppate nei luoghi di conflitto della contemporaneita’. Confronti, dibattiti, i lavori degli oltre 70 giovani artisti che hanno partecipato ai workshop di Prato, Arezzo, Firenze e Livorno tenuti da artisti di cui sono esposte le opere: Guerrilla Girls, Jens Haaning, Mario Rizzi, Social Impact e The Yes Men.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1199726397
Segnalato da: Francesco Marmorini

EMANUELE PAGNIMomoyama Art Space
Corpi in luce: il sogno, la realta’. Trenta fotografie
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1200430556

Firenze, Banca Sella
FILIPPO BOSIO E DANIELA CACIAGLI

Due artisti che si riconoscono attraverso l’identico punto focale dello sguardo, osservatori appassionati ed attenti del teatro della strada, e che si esprimono attraverso tecniche differenti: fotografia e pittura. Fino al 4/2/2008
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1199786034
Segnalato da: Barbara Pavan


MASSIMO QUADRELLICaffe’ Principe
Segno. Opere su carta e tela
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1200583775

Sfrattato anche il David di Michelangelo?

David Michelangelo

Notizia di stamani, la proposta di spostare uno dei simboli di Firenze, che ha reso la nostra città celebre nel mondo e che attrae una quantità impressionante di turisti che si dispongono in file lunghissime per poterlo ammirare.

Insomma ormai è chiaro sto parlando del David di Michelangelo, prototipo (secondo le signorine che lo ammirano) dell’uomo perfetto, miracolo di proporzioni e di grazia adetta di qualsiasi storico dell’arte. Dicevo appunto notizia fresca l’idea di spostarlo in un’altra sede, quale quella della nuova Leopolda. Insomma in un periodo di emergenza per la casa e di sfratti neppure il vecchio David può dormire sonni tranquilli; come è normale non si sono fatte attendere le critiche, anche feroci, relative alla proposta.

Naturalmente lascio a voi ogni pensiero in merito e ogni commento, mi limito a lasciare qualche link alla notizia in modo da farsi un’idea un pò più precisa in merito.

http://www.repubblica.it/2008/01/sezioni/spettacoli_e_cultura/firenze-david/firenze-david/firenze-david.html

http://www.agi.it/firenze/notizie/200801161652-cro-r012603-art.html