Informazioni su WFirenze

Sono un giovane fiorentino che vuole vivere la sua città, non solo come testimonianza dello splendido passato rinascimentale ma anche come una città reale, fruibile nel presente e alla ricerca di fermenti che la traghettino verso il futuro.

Disagio&Parole a Firenze

Club Disagio a Firenze

Club Disagio a Firenze

Ci sono alcuni spettacoli, e sono i più belli, dove il pubblico è uno spettacolo stesso e da solo vale il prezzo del biglietto. E non certo per demerito di chi sale sul palco, anzi tutt’altro. La serata inaugurale di Disagio&Parole​ ha regalato uno spettacolo degno di questo nome con una carrellata di ottime performance e, finalmente, anche un pubblico all’altezza, oltre che attivo e interattivo. Grande aspettativa adesso per il “secondo round” di Disagio&Parole che prevede un’appendice importante di Carnival Party​.

Martedì 13 febbraio secondo round di Disagio&Parole. A performare, un sacco di nuovi ospiti:
Giocomo Laser alias Massimiliano Rettini
Giambaccio
Paolo Miano
Lavinia Ferrone feat. Carolina Pezzini
Simone Lisi
Special guest Luther Blisset

Corrado Fortuna Dj

La serata è in maschera.

Venite giammangiati che da noi si beve e basta.

***Ingresso riservato ai soli soci Acsi 2018 ***

COSTO TESSERA (COMPRENSIVO DI DRINK):
10€ prima delle 24
15€ dopo le 24

PRE-TESSERAMENTO ON LINE OBBLIGATORIO
https://entro.in/club/online.php?PR=Ass.Cul.Gaus.ClubDisagio

***Chi ha già la tessera Acsi 2018***
Fino alle ore 24: quota sociale comprensiva di drink 6€
Dopo le ore 24: quota sociale comprensiva di drink 10€

(LA TESSERA NON DÀ DIRITTO D’INGRESSO, CAUSA CAPIENZA.)

Ass. Cul. Gaus Club Disagio – Via Mazzetta 8R, 50125 Firenze

Annunci

Carnival Party alla Flog

Festa di Carnevale a Firenze

Festa di Carnevale a Firenze

Se non avete ancora preso i biglietti per Rio de Janeiro nessun problema, quest’anno il carnevale si festeggia alla Flog! E non mancheranno musica, colore e trenini.
Appuntamento venerdì 9 febbraio con una Line-up tutta fiorentina e con Clap!CLap! live band, oltre a Numa Crew, Ckrono & Biga! Tutti i suoni e i colori del carnevale, sound system culture, ritmi tribali e bass music.

APERTURA h.22,30
INGRESSO: ridotto 9€+dp in prevendita (12€ alla cassa la sera dell’evento)

CLAP! CLAP! LIVE BAND (Black Acre)
Per la prima volta a Firenze, Clap! Clap! presenta il suo progetto
accompagnato dalla live band in formazione d’assalto!
Un nome italiano che nella scena internazionale di musica elettronica è tra i più acclamati: nato a Firenze, Clap! Clap!, aka Cristiano Crisci, è un producer con un background da rapper, oltre che da musicista jazz. Noto per le sue energiche performance, ha girato l’Europa, l’ America ed il Giappone, mostrando – di live in live – un’ indiscutibile versatilità stilistica, capacità riconosciutagli persino dal leggendario Paul Simon che, nel 2016 lo ha voluto per impreziosire di beat tre brani del suo album “Stranger to Stranger”. La sua è una musica che trae ispirazione dalla vita di tutti i giorni, dai suoni della natura come dalla tradizione musicale africana. Il risultato è la colonna sonora di un viaggio attraverso un’isola immaginaria.

https://www.facebook.com/clakclakboomclak
https://soundcloud.com/clakclakboomclak

NUMA CREW (Liondub Int. / Moonshine Recordings)
•••••••••••••••••••••••••••••••••
Numa Crew è un collettivo di djs, producers e mcs. Fra i pionieri della scena dubstep italiana è uno dei punti di riferimento del panorama musicale indipendente nazionale. La ricerca musicale di Numa Crew si concentra sulla bass music, con influenze derivanti dalla cultura sound system giamaicana e dalla musica underground made in UK. Un viaggio attraverso dub, dubstep, jungle, grime,
UK garage, dancehall e molto altro ancora.

https://www.facebook.com/numacrew
https://soundcloud.com/numa-crew

CKRONO b2b BIGA (Balera Favela)
••••••••••••••••••••••••••••••••••
Un esclusivo b2b tra due djs di alta caratura. Ckrono, amante delle vibrazioni e sonorità etniche infiltrate nella bass music è da anni uno dei massimi esponenti del movimento chiamato ‘Global Bass’. Negli ultimi anni è uscito sull’ etichetta di Buraka Sound System, Enchufada e sull’ americana Trax. Biga aka El Climatico è un produttore, digger incallito e dj eclettico. Il suo stile è un mash up di suono vintage e contemporaneo con forti influenze afro, latin, soul e world music.

https://www.facebook.com/ckronomusic
https://www.facebook.com/bigafrancesco
https://soundcloud.com/ckrono
https://soundcloud.com/bigaclimatico

La domenica metropolitana a Firenze

Uffizi Firenze

Uffizi Firenze

Il 4 febbraio 2018 torna l’appuntamento con la Domenica Metropolitana.
A Firenze una serie di appuntamenti ed eventi alla scoperta delle bellezze che ci circondano ma che spesso dimentichiamo o non valorizziamo abbastanza.
Iniziative per tutti: bambini, giovani e adulti, con attività e visite nei Musei Civici Fiorentini. Come ad esempio le Piccole storie di colori o La favola del primo viaggio intorno al mondo per i più piccoli, gli atelier d’arte a Palazzo vecchio e al Museo Novecento, le Danze a corte per rivivere l’atmosfera festiva della residenza medicea e l’attività teatralizzata condotta da Giovanni dalle Bande Nere, le visite ai diversi musei e alla mostra di Adrian Paci. Di queste luci si servirà la notte, quelle polisensoriali a occhi chiusi o quelle condotte dai “nuovi cittadini”; e ancora il focus su La Sala delle Udienze, nella quale la narrazione si intreccia alla musica, grazie alla collaborazione con il
Conservatorio Luigi Cherubini.

Sono inoltre in programma le visite guidate al Museo della Misericordia alle h15.15 e h16.30 (Piazza Duomo 19, prenotazione obbligatoria, tel. 055-239393).
Al Museo Zeffirelli del Centro internazionale per le Arti dello Spettacolo Franco Zeffirelli
dalle h10 alle h18 (Piazza San Firenze 5, non è necessaria la prenotazione, tel. 055-2658435) e al Museo del Bigallo alle h10.00 e alle h12.00 (Piazza San Giovanni 1, consigliata la prenotazione tel. 055-288496).

Il programma completo: http://museicivicifiorentini.comune.fi.it/

Si ricorda che tutte le visite guidate e le attività sono gratuite per i cittadini residenti
nella città metropolitana di Firenze e la prenotazione è obbligatoria. All’atto della
prenotazione è possibile riservare un solo appuntamento nel corso della giornata per un massimo di 5 persone.
Senza prenotazione sono gli accessi* ai Musei Civici Fiorentini. Museo di Palazzo Vecchio (orario 9.00/19.00), Torre di Arnolfo** (orario 10.00/17.00, 30 persone ogni mezz’ora), Santa Maria Novella (orario 13.00/17.30), Museo Stefano Bardini (orario 11.00/17.00), Fondazione Salvatore Romano (orario 13.00/17.00), Museo Novecento (orario 11.00/19.00), Cappella Brancacci in Santa Maria del Carmine (ingressi 13.00/17.00, ultimo accesso ore 16.15, 30 persone ogni mezz’ora), Museo del Ciclismo Gino Bartali (ingressi 10.00/16.00).
Attenzione: le biglietterie chiudono un’ora prima dell’orario di chiusura.
*Gli accessi sono disponibili fino ad esaurimento posti per motivi di sicurezza.
**In caso di pioggia la Torre di Arnolfo resterà chiusa al pubblico per motivi di sicurezza. Sarà accessibile il camminamento di ronda.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI
Da lunedì 29 gennaio a sabato 3 febbraio h 9.30-13.00 e h 14.00-17.00.
ATTENZIONE: il servizio non è attivo la domenica mattina.
Tel. 055-2768224, 055-2768558
Mail info@muse.comune.fi.it
Web http://www.musefirenze.it

‎David Hockney dalla Royal Academy al Pecci

‎David Hockney dalla Royal Academy of art al Pecci

‎David Hockney dalla Royal Academy of art al Pecci

Il 30 e 31 gennaio David Hockney dalla Royal Academy of Arts al Pecci di Prato.

Il docufilm (Gbr, 2017; di Phil Grabsky; 90′; vers.it.) racconta le due grandi mostre dedicate all’artista negli ultimi cinque anni dalla Royal Academy of Arts di Londra. David Hockney – uno degli artisti britannici più famosi al mondo – ha un rapporto unico con la Royal Academy ( di cui è membro dal 1991) per i cui spazi realizza le due mostre ad hoc, trasformandole in due eventi spettacolari. Le sue esposizioni a Londra, Parigi, New York attraggono sempre un numero altissimo di visitatori e ora gli spettatori avranno modo di conoscere anche su grande schermo uno dei maestri del 21° secolo, l’artefice di opere iconiche come “A Bigger Splash” e “A Closer Grand Canyon”, ascoltando l’intervista all’artista a cura di Tim Marlow, Direttore Artistico della Royal Academy of Arts.

Hockneyavrà modo di raccontare il suo primo viaggio all’estero, in Egitto nel 1963, il dolore per la morte dell’amico Jonathan Silver e le tecniche innovative che sta abbracciando in questi anni, come disegni e video realizzati con l’iPad. Ad arricchire il percorso anche i pareri dei critici d’arte Martin Gayford e Jonathan Jones, e quelli di Edith Devaney (Senior Contemporary Curator della Royal Academy of Arts) che posò due volte per l’artista.

30 Gennaio proiezione dalle 18:15 alle 19:45 e dalle 20:00 alle 21:30
31 gennaio dalle 20:00 alle 21:30

Biglietto
intero 10
ridotto 8

Vintage in mostra: Selection alla Lepolda

Vintage Selection Leopolda

Pronti? Per tutti gli appassionati del vintage, della moda ma non solo, da mercoledì 24 a domenica 28 gennaio 2018 torna a Firenze la VintageSelection, ovviamente alla Stazione Leopolda.
“Mostra-Mercato” recita la dizione esatta, e l’evento in se è veramente interessante, chi vi parla è un fan della prima ora della manifestazione (durante le prime edizione non ne ho persa una) come del resto di tutto quello che è mercatino, second hand e vintage… La Selection è un vero spettacolo, ci sono dei pezzi davvero incredibili, non a caso è il punto di riferimento di chi crea moda e va a caccia di capi da rivisitare e reinterpretare. Anche i prezzi sono proporzionati alla ricercatezza, quindi non pensate di andare a svaligiare un mercatino. A volte forse è più “mostra” che “mercato”, in ogni caso la selezione e la qualità sono di ottimo livello.

Vintage Selection resto in ogni caso un grande polo attrattivo: appassionati e collezionisti, ma anche curiosi amanti del bello, fashion designer e creativi degli uffici stile delle più importanti aziende internazionali di moda che vengono a Firenze in cerca di idee, suggestioni e materiali per il loro lavoro.

Come sempre dalle 19 alle 21 (in orario happy hour) saranno previsti dj set ed esibizioni di ballo.

Ingresso 5,00 €

Bowland al Glue di Firenze

Bowland in concerto a Firenze

Bowland in concerto a Firenze

Sabato 27 gennaio una serata di grande musica al Glue di Firenze con BowLand
(dalle 22.30 in concerto) e aftershow di Ghiaccioli e Branzini djset.

BowLand (ITA/IR) arrivano sul palco freschi di Floating Trip, il primo album nato dal connubio di vite, esperienze e sonorità immagazzinate dal trio iran-italiano. Musica elettronica che integra strumenti acustici ed elettroacustici con una paletta sonora che unisce analogico e digitale in uno stesso progetto. L’arrivo è un progetto trasversale, che vive e si alimenta grazie a fonti artistiche diverse: le note, la voce, la grafica.
Tre ragazzi cresciuti in Iran guardando alle influenze occidentali, tre ragazzi che oggi vivono in Occidente e che proprio nel trip musicale intrapreso hanno deciso di andare a riscoprire anche il sound della propria terra. Una fra le tante ispirazioni per poi elevarsi altrove. Perché proprio Bowland è il nome del loro gruppo e Bowland in persiano significa“alto”.
Bowland è un’ascesi, una terra sognata e sognante dove i tre ragazzi sono arrivati senza pianificarlo. Quella terra gli è piaciuta e Floating trip è il desiderio di esplorarla.

ascolta >> https://bowland.bandcamp.com/releases

*****
Glue Alternative Concept Space
Viale Manfredo Fanti, 20, Firenze
http://www.gluefirenze.com/dove-siamo

Ingresso gratuito con tessera Glue/US Affrico
http://www.gluefirenze.com/tesseramento

Svalbard soviet era: Leica Exhibition

Leica exhibition - svalbard soviet era - foto di Clara Vannucci

Leica exhibition – svalbard soviet era – foto di Clara Vannucci

Svalbard Soviet Era di Clara Vannucci

Per gran parte del periodo successivo alla Seconda Guerra Mondiale,
i russi sono stati la nazionalità dominante nell’arcipelago delle Svalbard, isole situate a metà strada tra la terra norvegese e il Polo Nord, amministrate dalla Norvegia ma in realtà aperte allo sfruttamento minerario ai quaranta paesi che hanno firmato il trattato di Svalbard nel 1920.

Un tempo fiorente insediamento minerario, Pyramiden è stata quasi completamente abbandonata da quando è stata chiusa nel 1998. La cultura, l’architettura e la politica sovietica permeano la città, dagli edifici al busto di Lenin, la statua più settentrionale del mondo del rivoluzionario comunista.

La città fantasma ospita solo sei residenti che lavorano nell’unico hotel, solo pochi anni fa ha riaperto al turismo. Recentemente l’hotel è stato onorato dalla visita di un ospite speciale: un orso polare che è entrato nell’edificio rompendo una finestra e ha successivamente giocato con le bottiglie Wodka del bar.
Solo una delle decine di storie romaniche che pervadono questo avamposto bianco. Affascinante come le architetture abbandonate dell’insediamento delle miniere di carbone, è lo straordinario paesaggio polare che lo circonda. Scogliere coperte di metri di neve si riflettono nelle acque dei fiordi; una volta ogni tanto, trichechi solitari fanno la loro apparizione inaspettata dal ghiaccio, piccole macchie marroni in un paradiso artico altrimenti completamente bianco-blu

Inaugurazione venerdì 19 gennaio dalle 18:00 alle 20:00
Leica Store Firenze – Vicolo dell’Oro 12/14 Rosso, 50123 Firenze
www.claravannucci.com