Alluvionati Dentro Atto II

Amici Miei a Santo Spirito. Cinema a Firenze

Amici Miei. Cinema a Firenze

Alluvionati Dentro Atto II, non un semplice raduno ma un calvario.

Torna a Firenze il raduno più amato, quello più in senso anafestico, quello con scappellamento a destra e fuochi fatui.. quest’anno con un sapore amaro (anzi aspro) vista la scomparsa di poche settimane fa dell’ultimo zingaro Gastone Moschin proprio nell’anniversario del 35° anno dall’uscita del secondo atto nelle sale.

Sabato 4 Novembre sarà una giornata all’insegna del divertimento e delle zingarate con un doveroso omaggio a Gastone Moschin a 2 mesi esatti dalla sua scomparsa con un tour sui luoghi del film realizzato con la collaborazione delle guide fiorentine Tre Passi per Firenze, auto con clacson sensibilissimi, il cane Birillo, cena a tema, degustazione dei vini de La Tognazza, esposizione di manifesti originali della trilogia, proiezione di Amici Miei Atto II e del film l’Ultima Zingarata, ospiti famosi, concorsi a premi per i partecipanti e zingarate varie.

Con la presenza di alcuni degli attori che presero parte alle riprese del film: Enio Drovandi (il Vigile Pisano) , Renato Cecchetto (Augusto Verdirame), Tommaso Bianco (Antonio il Fornaio), Lucio Patane’ (Lucianino Perozzi).

Grande novità di quest’anno la Cena a Tema che si svolgerà presso i locali dello Yab in Piazza Strozzi con piatti tipici ispirati alle scene del film: dall’immancabile rinforzino all’insalata sovietica, dalla frittata con le patate allo sformato di maccheroni della Carmen, i fegatelli all’aretina del Ramaiolo.. e le patate a fiammifero, a fettine, a  bombolotto.. per concludere con i cornetti del Sor Antonio il tutto accompagnato dalla degustazione dei vini Tapioco, Come Se Fosse e Antani dell’Azienda vinicola La Tognazza, e la presentazione ufficiale del nuovo vino “Il Conte Mascetti” che arriva a Firenze, luogo simbolo di Amici Miei per una serata speciale alla presenza di Gianmarco Tognazzi ed Alessandro Capria che ci accompagneranno a partire dalle ore 20.30 a scoprire la nuova etichetta che porta avanti la filosofia e lo stile di vita alternativo del mitico Ugo, grande appassionato di vino, di cucina e della campagna che ha messo in questo vino convivialità e amicizia nel mito della zingarata. L’evasione è il tema di questo vino prodotto proprio in Toscana, a Panzano in Chianti.

Al termine della cena proseguiremo la serata nella bellissima e storica location del Cinema Odeon con la proiezione prima del film L’ultima Zingarata ideata e prodotta da Francesco Conforti e dal regista Federico Micali e poi del mitico Amici Miei Atto II all’interno del quale sono presenti diverse scene che ricordano l’alluvione di Firenze del ’66 giorno proprio scelto per questo nostro evento.

Un raduno da fargli pigliare un colpo a tutti.. E migliaia di persone, tutti a ridere, divertirsi in una giornata bella, libera, stupida, come quando s’era ragazzi. Chissà quando ne capiterà un’altra!

Anche quest’anno Amici Miei Alluvionati Dentro- Atto II ricorre “alla solita colletta” o meglio al crowdfunding sulla piattaforma Produzioni dal Basso, la più storica in Italia e quella con la più ampia community per raccogliere i fondi necessari a sostenere tutte le spese organizzative.

Per saperne di più sull’iniziativa, la campagna di crowfunding e le modalità di partecipazione visitate il sito https://www.produzionidalbasso.com/project/raduno-amici-miei-alluvionati-dentro-atto-ii/ oppure potete scrivere a contemascetti1975@gmail.com o sulla pagina Facebook Conte Raffaello “Lello” Mascetti.

Annunci

Il meglio del cinema toscano nelle piazze!

Non ci resta che piangere con Roberto Benigni e Massimo Troisi

Non ci resta che piangere con Roberto Benigni e Massimo Troisi

I migliori film toscani direttamente a casa tua, o nella piazza del tuo quartiere, anche se non abiti in quartieri chic. Grazie all’associazione Kansassiti che sta girando i quartieri di Firenze con il suo “cinema tascabile“, un furgone con sedie e proiettore, per 12 imperdibili proiezioni in piazza.

Dal 24 luglio al 10 agosto, quattro quartieri periferici ospiteranno nelle loro piazze e giardini delle vere e proprie arene estive, attraverso un “cinema portatile”, (Giardino villa Arrivabene – Q2, Giardino antistante la sede del Q3, Piazza Crezia – Q4, Piazza Coop Le Piagge – Q5) e chi vorrà, potrà portarsi la propria sedia preferita da casa.
Arriva il cinema di quartiere, se i residenti non vanno al cinema è il cinema ad andare da loro e ad ingresso libero! Proiezione h. 21.30.

In programma 12 film ambientati in Toscana tra più amati del cinema italiano, tre proiezioni per ogni quartiere: La bella vita e Ovosodo di Carlo Virzì, I Laureati di Leonardo Pieraccioni, Madonna che silenzio… e Ad ovest di paperino di Francesco Nuti, Cari Fottutissimi amici di Mario Monnicelli, Non ci resta che piangere di Massimo Troisi e Roberto Benigni,
Benvenuti in casa Gori di Alessandro Benvenuti, I primi della lista di Rohan Johnson, alcune fra le pellicole che hanno scritto la storia della commedia italiana di registi toscani o dove è sempre protagonista Firenze e la Toscana nelle ambientazioni e nello spirito, come in Le ragazze di san Frediano di Valerio Zurlini, Io ballo da sola di Bernardo Bertolucci e Cronache di poveri amanti di Carlo Lizzani.

lunedì 24 luglio
Giardino Antistante sede del Quartiere 3 – Sorgane, Piazza Istria
La bella vita di Paolo Virzì

martedì 25 luglio
Piazza interna Coop Le Piagge (Q5)
I laureati di Leonardo Pieraccioni

mercoledì 26 luglio
Piazza della Crezia (Q4)
Benvenuti in casa Gori di Alessandro Benvenuti

giovedì 27 luglio
Giardino di Villa Arrivabene (Q2)
Io ballo da sola di Bernardo Bertolucci

lunedì 31 luglio
Giardino Antistante sede del Quartiere 3 – Sorgane, Piazza Istria
Cari fottutissimi amici di Mario Monicelli

martedì 1 agosto
Piazza interna Coop Le Piagge (Q5)
Ad Ovest di Paperino di Alessandro Nuti

mercoledì 2 agosto
Piazza della Crezia (Q4)
Ovosodo di Paolo Virzì

giovedì 3 agosto
Giardino di Villa Arrivabene (Q2)
Le ragazze di San Frediano di Valerio Zurlini

lunedì 7 agosto
Giardino Antistante sede del Quartiere 3 – Sorgane, Piazza Istria
Madonna che silenzio c’è stasera di Maurizio Ponzi

martedì 8 agosto
Piazza interna Coop Le Piagge (Q5)
Non ci resta che piangere di Roberto Benigni e Massimo Troisi

mercoledì 9 agosto
Piazza della Crezia (Q4)
I primi della lista di Roan Johnson

giovedì 10 agosto
Giardino di Villa Arrivabene (Q2)
Cronache di poveri amanti di Carlo Lizzani

_______________________

ingresso libero

Apocalypse Now: Storaro a Fiesole

Apocalypse now a Fiesole (Firenze)

Apocalypse now a Fiesole (Firenze)

Apocalypse now: regia di Francis Ford Coppola, musica dei Doors“. Punto. Fiabeschi riassume in maniera eccellente il capolavoro del cinema in Paz!.
Ma per chi vuole approfondire invece e nell’occasione avere l’onore di incontrare il grande Vittorio Storaro oltre che rivedere il film, l’appuntamento è stasera a Fiesole.

A Storaro  (“direttore della fotografia”) di capolavori come Apocalypse Now, Il conformista, Ultimo tango a Parigi e Dick Tracy va infatti quest’anno il PREMIO FIESOLE MAESTRI DEL CINEMA del Sncci Gruppo Toscano.

Alle ore 18.30 incontro col pubblico per la presentazione del volume “La cinematografia di Vittorio Storaro” (Edizioni ETS)

A seguire:

Alle ore 21.00 premiazione e proiezione di APOCALYPSE NOW, il capolavoro di Francis Ford Coppola con Marlon Brando.

Apriti cinema: la notte si illuminano d’immenso!

Apriti Cinema - Il cinema all'aperto nel Piazzale degli Uffizi

Apriti Cinema – Il cinema all’aperto nel Piazzale degli Uffizi

Apriti cinema è un miracolo che si rinnova di anno in anno. Una magia che si ripete con il ritorno di un cinema bellissimo: estivo, all’aperto, popolare, fantastico e, non indifferente, gratuito. Storia di un centro che resiste, che continua ad essere vivo e ad offrire cultura, spettacoli di qualità e un sogno che si riaccende con il proiettore.

Dal 26 giugno al 19 luglio 2017 torna “APRITI CINEMA”, il cinema all’aperto dell’Estate Fiorentina, alla sua sesta edizione trova casa nello splendido Piazzale degli Uffizi.

Formula vincente non si cambia: i maggiori festival fiorentini si alterneranno per 23 serate di grande cinema, rigorosamente ad ingresso libero (fino ad esaurimento posti) e con proiezioni in lingua originale, sottotitolate in italiano e talvolta in inglese.

IL PROGRAMMA: http://bit.ly/apriticinema2017

Tutte le proiezioni sono ad ingresso libero fino ad esaurimento posti.
Film in lingua originale con sottotitoli in italiano e, dove specificato, in inglese.
_______________________________________________________
>> Lunedì 26 giugno, ore 22.00
Lo Schermo dell’Arte – Notti di Mezza Estate VIII edizione
“FAME” di Giacomo Abbruzzese, Angelo Milano (Italia, Francia, 2017, 57’)
v.o. italiano/inglese; sott. ita
Alla presenza degli autori
Nel 2008 Angelo Milano inizia il progetto FAME. È così che Grottaglie, piccola cittadina pugliese in provincia di Taranto, diventa teatro di uno dei più importanti festival di street art in Europa, con artisti del calibro di Blu, Momo e Conor Harrington che, invitati da Milano nella sua città natale, ne ricoprono i muri di graffiti. Oggi il festival non esiste più, ma le testimonianze video contenute nel film sono sorprendenti.

_______________________________________________________
>> Martedì 27 Giugno, ore 22.00
Middle East / Voices and Sound
“Nocturne in black” di Jimmy Keyrouz (Libano, Siria, 2016, 20’) v.o. arabo; sott.ita/eng
Ispirato alla storia del “pianista Siriano”. Karim cerca con la musica di dare forza ai suoi vicini nei momenti di disperazione. Quando il suo pianoforte viene distrutto dai Jihdisti, cerca in tutti i modi di ricostruirlo.
Go Home di Jihane Chouaib (Libano, Francia, Svizzera, Belgio, 2016, 95’) v.o. arabo; sott.ita/eng
Acclamata opera prima di una giovane regista libanese, con attrice la star iraniana Golshifteh Farahani. La protagonista Nada torna in Libano dopo la guerra civile. L’unico luogo che le è familiare è la casa abbandonata del nonno, scomparso misteriosamente. Tra quelle mura è accaduto qualcosa di violento, e Nada vuole scoprirlo a tutti i costi. Anteprima

_______________________________________________________
>> Mercoledì 28 Giugno, ore 22.00
Festival Internazionale di Cinema e Donne
“Olmo e il gabbiano” di Petra Costa e Lea Glob (Fr/Port, 2015, 90′) v.o. francese; sott.ita.
Olivia e Serge sono due attori di teatro che provano l’opera di Chekov Il Gabbiano. Sono anche compagni nella vita reale e, come nel film, apprendono di aspettare un bambino. Olivia dichiara di non voler interrompere le prove e di voler andare in tournèe in giro per il mondo. Terremoto nella compagnia e nella coppia.

_______________________________________________________
>> Giovedì 29 Giugno, ore 21.45
River to River Florence Indian Film Festival
“Kapoor & Sons” di Shakun Batra (India,140’, 2016) v.o.inglese; sott.ita.
I due fratelli Rahul e Arjun Kapoor tornano nella loro casa d’infanzia, dopo l’infarto del nonno, riunendosi al resto della famiglia. Una frizzante commedia corale che indaga l’interiorità dei personaggi raccontando litigi e segreti della famiglia Kapoor.

_______________________________________________________
>> Venerdì 30 Giugno, ore 22.00
Florence Queer Festival
“Wo willst du hin, Habibi?” (Where Are You Going, Habibi?) di Tor Iben (Germania, 2015, 70’) v.o. tedesco/turco; sott. Ita
Ibrahim è un bravo ragazzo nato in una famiglia turca a Berlino. Sebbene sia gay, ha non pochi problemi ad ammetterlo a casa, dove a dominare è una mentalità decisamente tradizionale. L’unico a sostenerlo nel suo processo di autoaffermazione è lo zio che lavora come regista teatrale. Quando Ibo incontra Ali, tra i due si instaura un rapporto sincero e ammiccante in cui Ali, nonostante la sbandierata eterosessualità, sembra giocare con le attenzioni che gli riserva Ibo. Una ballata berlinese pervasa di grazia e di una dolce virilità, magnificamente intonate a una città cosmopolita, scanzonata, multi-culturale.

_______________________________________________________
>> Sabato 1 luglio , ore 22.00
Evento Speciale
“Aurora” di Friedrich Wilhelm Murnau (Usa, 1927, 106’) – muto, versione restaurata con musiche dal vivo dei Kombu Project (Margherita Fort, handpan e didjeridoo, Tomoharu Pena, sassofono)
Il capolavoro di Friedrich Wilhelm Murnau del 1927, tra i classici del cinema muto vincitore di tre premi oscar, musicato dai Kombu Project, duo di Madrid che mischia più strumenti in modo da creare sonorità evocative che spaziano tra i generi donando un’atmosfera nuova al film.
Sedotto da una donna di città, il giovane contadino Ansass tenta di uccidere la moglie Indre. Ma, ravvedutosi in tempo, cerca di rinsaldare il matrimonio partendo insieme alla moglie per la città, fino a quando scoppia un temporale…

_______________________________________________________
>> Domenica 2 Luglio, ore 22.00
Premio Fiesole Maestri del Cinema 2017 Vittorio Storaro
“Il conformista” di Bernardo Bertolucci (Italia, Francia, 1970,110’) v.o. italiano
Dal romanzo di Moravia, Bertolucci estrae un film dalla complessa struttura narrativa (un flashback che fa da muro portante al cui interno si aprono piccoli flashback secondari) che (s)confina col sogno e la psicanalisi. Tragitto sofferto di ribellismo politico e esistenziale di raffinata eleganza figurativa. Tonalità dominante l’azzurro.

_______________________________________________________
>> Lunedì 3 luglio, ore 22.00
Lo Schermo dell’Arte – Notti di Mezza Estate VIII edizione
“Thomas Hirschhorn – Gramsci Monument” di Angelo Alfredo Lüdin (Svizzera, 2015, 94’)
v.o. inglese/svizzero/tedesco; sott eng/ita
Gramsci Monument, omaggio ad uno dei più importanti filosofi del XX secolo, è l’installazione che l’artista svizzero Thomas Hirschhorn ha realizzato durante l’estate del 2013 nel Bronx, a New York. Hirschhorn ha vissuto per cinque mesi con gli abitanti del quartiere confrontandosi con le differenti realtà ed etnie, per costruire un monumento destinato a rimanere nella memoria collettiva

_______________________________________________________
>> Martedì 4 Luglio
Arena chiusa

_______________________________________________________
>> Mercoledì 5 Luglio, ore 22.00
Festival dei Popoli – Notti Doc
Mnemosyne – Capolavori degli Uffizi in dialogo con il Cinema Documentario
“Swagger” di Olivier Babinet (Francia, 2016, 84’) v.o. francese; sott.ita.
Muovendosi tra documentario e finzione, Swagger, ci fa entrare nelle menti sorprendenti di undici adolescenti, di diversa provenienza, che crescono in una delle più svantaggiate banlieu parigine, dove i “francesi” non mettono piede. Nonostante le difficoltà, questi ragazzi hanno sogni e ambizioni che nessuno può negare loro. Olivier Babinet è riuscito a tirarli fuori e a metterli in scena in forma di musical, costruendo un film che sfida gli stereotipi sulle periferie d’Europa, oggi spesso al centro della cronaca più cupa, regalandoci una speranza per le nuove generazioni.
In dialogo con l’opera “Bacco”, di Caravaggio (1597)

_______________________________________________________
>> Giovedì 6 Luglio, ore 22.00
Florence Korea Film Fest
“Haemoo” (Nebbia di mare) di Shim Sung-Bo (Corea del sud, 2014, 111’) v.o. coreano; sott.ita/eng
Basato su fatti realmente accaduti nel 1998, la storia narra dell’equipaggio di una barca da pesca e del suo tentativo di contrabbandare immigrati clandestini per salvare l’attività. Il piano fallisce quando nel trasporto di circa trenta persone attraverso una fitta nebbia di mare, si verifica un terribile incidente. In mezzo al caos il membro più giovane del gruppo, Dong-sik, cerca di proteggere una giovane immigrata di cui si è innamorato dal folle capitano Kang e dagli altri membri dell’equipaggio.

_______________________________________________________
>> Venerdì 7 Luglio ore 22.00
N.I.C.E. – New Italian Cinema Events
“Cosimo e Nicole” di Francesco Amato (Italia, 2012,101’) v.o. italiano; sott.eng.
Alla presenza del regista
Cosimo (Riccardo Scamarcio) e Nicole (Clara Ponsot) si incontrano a Genova durante le manifestazioni di protesta del G8 ed è amore a prima vista. I due giovani ormai inseparabili girano per l’Europa ma tornati a Genova per lavorare vengono travolti da un tragico incidente che rischia di compromette il loro amore, costringendoli a scelte che incideranno sul loro futuro.

_______________________________________________________
>> Sabato 8 Luglio, ore 22.00
Immagini e Suoni del Mondo – Festival del film etnomusicale
“Landfill Harmonic” di Brad Allgood e Graham Townsley (Paraguay, 2015, 85’) v.o. spagnolo; sott.ita
Nelle baraccopoli del Paraguay, situate su discariche di immondizia, si diffondono le note della Recycled Orchestra, un ensemble di giovanissimi musicisti che suonano strumenti da loro stessi realizzati con oggetti trovati in quella enorme massa di rifiuti. Creazioni di plastica, metallo e cartone che danno vita a oggetti con colore e anima al pari di quelli a cui si ispirano. Landfill Harmonic segue le loro avventure musicali e umane.

_______________________________________________________
>> Domenica 9 Luglio, ore 22.00
Premio Fiesole Maestri del Cinema 2017 Vittorio Storaro
“Addio fratello crudele” di Giuseppe Patroni Griffi (Italia, 1971, 110) v.italiana
Tratto dalla tragedia elisabettiana Peccato che sia una sgualdrina di John Ford, nella Mantova del 500 i fratelli Annabella e Giovanni coltivano segretamente un amore incestuoso. All’epoca fece scandalo. Luce e controluce rinascimentale, il buio dell’anima e i colori della natura. Scenografie Mario Ceroli, costumi Gabriella Pescucci.

_______________________________________________________
>> Lunedì 10 luglio, ore 22.00
Lo Schermo dell’Arte – Notti di Mezza Estate VIII edizione
“Bill Viola: The Road to St. Paul’s” di Gerald Fox (Regno Unito, 2016, 106’)
v.o.ing; sott.ita. – Presentato nella sezione Biografilm Art di Biografilm Festival – International Celebration of Lives 2017 – in collaborazione con Fondazione Palazzo Strozzi in occasione della mostra Bill Viola. Rinascimento elettronico
Alla presenza dell’autore
Nato nel 1951 a New York, Viola è oggi uno dei più importanti video artisti del panorama internazionale. Il film narra della realizzazione di due sue importanti installazioni permanenti Martyrs (2014) e Mary (2016) per la cattedrale di St. Paul’s a Londra. Il risultato è un ritratto intimo della vita professionale e privata di Viola, un artista che sembra vivere la sua vita in stretta connessione con le sue opere.

_______________________________________________________
>> Martedì 11 Luglio, ore 22.00
Middle East / Voices and Sound
“We are just fine like this” di Mehdi M. Barsaoui (Tunisia, 2016) v.o. arabo; sott.ita/eng
Baba Azizi è anziano e i figli se lo passano di casa in casa. Si ritrova per due giorni ospite di sua figlia, ma le cose non andranno come s’immagina. Anteprima Italiana
Hedi di Mohamed Ben Attia (Tunisia, Belgio, Francia, Qatar, 2016, 85’) v.o. arabo; sott.ita/eng
Hedi è un ragazzo tranquillo e lascia che siano gli altri a decidere per lui. Mentre sua madre sta organizzando il suo matrimonio incontra la giovane Rim, la cui gioia di vivere lo fa innamorare appassionatamente. Fervono i preparativi per le nozze, e per la prima volta Hedi deve fare una scelta. Film pluripremiato, spaccato della gioventù tunisina dopo la Primavera Araba. Anteprima Italiana

_______________________________________________________
>> Mercoledì 12 Luglio, ore 22.00
Festival dei Popoli – Notti Doc
Mnemosyne – Capolavori degli Uffizi in dialogo con il Cinema Documentario
“See No Evil” di Jos de Putter (Paesi Bassi, 2014, 72’) v.o. inglese; sott.ita.
Cheetah, Kanzi e Knuckles: l’artista, la scienziata e la guida. Tre scimmie speciali usate dall’essere umano per assomigliargli e illuderlo che può essere migliore. See No Evil è un film speciale, che va oltre i generi e le specie: è un bellissimo ed intenso viaggio nei meandri più profondi dell’essere umano, che si specchia negli occhi di chi è al di là del bene e del male.
In dialogo con l’opera “Uomo con Scimmia”, di Annibale Caracci (1590 ca.)

_______________________________________________________
>> Giovedì 13 Luglio, ore 22.00
Balkan Florence Express
“A Good Wife” (Dobra žena) di Mirjana Karanović (Serbia, 2016, 91’) v.o. serbo sott ita
A Milena, un donna di 50 anni, viene diagnosticato un tumore. Contemporaneamente scopre l’orribile passato del marito ‘a prima vista’ perfetto. Per la donna inizia così una sorta di ‘risveglio’ dal finto paradiso in cui aveva pensato di vivere fino ad allora. L’esordio alla regia di una delle più apprezzate attrici balcaniche, già premiato al Trieste Film Festival e vincitore della prima edizione dell’Arte Kino Festival.

_______________________________________________________
>> Venerdì 14 Luglio, ore 22.00
Una Finestra sul nord
“The Happiest Day in the Life of Olli Mäki” di Juho Kuosmanen (Finlandia, 2016, 92’) v.o. finlandese sott.ita/eng
Estate 1962. Al pugile finlandese Olli Mäki si presenta l’occasione di giocarsi il titolo mondiale dei pesi piuma contro Davey Moore. Il suo manager ha preparato un piano d’allenamenti serratissimo e il bel mondo della grande città ha accolto Olli come un eroe nazionale. Sarebbe tutto perfetto. Se non fosse che Olli si è innamorato… Film vincitore del premio Un Certain Regard al Festival di Cannes nel 2016.

_______________________________________________________
>> Sabato 15 Luglio, ore 22.00
Dragon Film Festival in collaborazione con l’Istituto Confucio
“Chongqing Hot Pot” di Yang Qing (Cina, 2016, 94’) v.o. mandarino; sott.ita/eng
Tre amici gestiscono un ristorante di tipiche specialità cinesi all’interno di un vecchio rifugio anti aereo. Scoprono casualmente che il loro locale confina col Caveau della vicina banca. In dubbio se approfittare di tutto quel denaro per risanare i loro debiti, uno di loro riconosce in una impiegata della banca una compagna di classe. I quattro si troveranno coinvolti in una sanguinosa rapina organizzata da veri banditi.

_______________________________________________________
>> Domenica 16 Luglio, ore 22.00
Premio Fiesole Maestri del Cinema 2017 Vittorio Storaro
“Un sogno lungo un giorno” di Francis Ford Coppola (Usa, 1982, 100’) v.o. inglese; sott.ita
Una storia d’amore, tradimenti e ricongiungimenti, in una Las Vegas surreale ricostruita in studio. Coppola si muove “elettronicamente” tra classicismo e sperimentalismo, finzione e realtà. Immersione totalizzante nello spettro cromatico che si nutre di tutti i colori che lo compongono. Canzoni di Tom Waits. Clamoroso flop al botteghino.

_______________________________________________________
>> Lunedì 17 luglio, ore 22.00
Lo Schermo dell’Arte – Notti di Mezza Estate VIII edizione
“Women Are Heroes” di JR (Francia, 2010, 88’)
v.o. francese/portoghese/inglese/thai/indiano; sott. Fra/ita
Il film è parte di un progetto iniziato nel 2007 dallo street artist francese JR. L ‘artista intraprende un viaggio che nell’ arco di quattro anni lo porterà in Kenya, Brasile, India e Cambogia, per documentare la vita di donne costrette a vivere in condizioni di estrema povertà tra guerre civili, violenze e battaglie quotidiane di ogni genere. JR ritrae i loro volti su enormi poster che poi attacca in giro per il mondo.

_______________________________________________________
>> Martedì 18 Luglio, ore 22.00
Middle East / Voices and Sound
“Radio Dreams” di Babak Jalali (Iran, Usa, 2016, 90’) v.o. persiano; sott.ita/eng
Alla presenza dell’autore
Hamid Royani vive a San Francisco e dirige la programmazione di Pars, emittente radiofonica in lingua farsi. In Iran è stato un importante romanziere, ma nonostante i suoi sforzi le finanze della radio vacillano. Solo un evento sembrerebbe poter cambiare le sorti: i Metallica sono stati invitati a una jam session live con il primo gruppo rock afgano, i Kabul Dreams. Favola dolce-amara sulla diaspora persiana, di uno dei più talentuosi registi iraniani. Anteprima Italiana, alla presenza del regista Babak Jalali

_______________________________________________________
>> Mercoledì 19 Luglio, ore 22.00
Festival dei Popoli – Notti Doc
Mnemosyne – Capolavori degli Uffizi in dialogo con il Cinema Documentario
“The Queen Of Silence” di Agnieszka Zwiefka (Germania, Polonia, 2014, 80’) v.o. polacco; sott.ita
Denisa, dieci anni, è una outsider per diverse ragioni: è cittadina illegale di un campo rom in Polonia, è femmina in una comunità fortemente patriarcale e, soprattutto, non parla a causa di una grave disabilità dell’udito. La bambina vive in un mondo tutto suo: pieno di ritmo, danza e colori. Adora imitare le affascinanti attrici di Bollywood, viste mille volte nei dvd che ha trovato in un cassonetto vicino al campo. Quando balla può essere chi vuole, anche una regina, ed esprime quello che non riesce a dire: le proprie paure, la tristezza, ma anche la gioia di stare al mondo.
In dialogo con l’opera “Nascita di Venere” di Sandro Botticelli (1485 ca)

____________________

Estate Fiorentina / Comune di Firenze
Spazio Alfieri / Quelli de La Compagnia / Fondazione Sistema Toscana /Europa Cinemas

Grazie a Unicoop Firenze e Publiacqua
In collaborazione con Serre Torrigiani in piazzetta

Park Chan-wook: incontro col maestro

Park Chan-wook: incontro col maestro a Firenze

Park Chan-wook: incontro col maestro a Firenze

C’era una volta il cinema coreano. Festival, cineforum, Fuori Orario. Poi arriva lui e la folgorazione. Old boy e la trilogia della vendetta. Park Chan-wook o, da allora, semplicemente “il maestro”. Occasione imperdibile una lezione di cinema a Firenze proprio con lui, il regista di Old Boy, Lady Vendetta e Mr Vendetta.

La Master Class si terrà a La Compagnia in occasione del FLORENCE KOREA FILM FEST.

Sabato 25 marzo, ore 11
Cinema La Compagnia
biglietti 2€ (gratis per gli studenti)

Sono aperte le iscrizioni per la Master Class del regista sudcoreano Park Chan-wook, autore di film cult quali Old Boy, Lady Vendetta, e l’ultimo “The Handmaiden”, selezionato per competere al Festival di Cannes 2016.

Un ora e mezza in compagnia del maestro, appuntamento nella sala del Cinema La Compagnia, in occasione della quindicesima edizione del FLORENCE KOREA FILM FEST, dal 23 al 31 marzo a Firenze.

Coordinatori della Master Class:
– Marco Luceri, critico cinematografico e curatore del catalogo per la sezione dedicata al regista Park Chan-wook
– Luigi Nepi, docente di Critica Cinematografica del Corso di Laurea di Scienze dello Spettacolo all’Università degli Studi di Firenze.

COSTO BIGLIETTI:
– Ingresso 2€
(Ingresso GRATUITO per studenti e accreditati al Festival)

ISCRIZIONI:
LA MASTERCLASS È APERTA A TUTTI
Per accedere è necessario iscriversi QUI: http://bit.ly/2kMU2Gahttp://bit.ly/2kMU2Ga

Una volta iscritti, bisognerà recarsi in cassa al cinema con la stampa della conferma di iscrizione e ritirare il proprio biglietto (gratuito o a pagamento) per accedere in sala.

http://www.koreafilmfest.com/
email: eventi@koreafilmfest.com

Costruiamo un mondo migliore

Terra futura - mondo migliore - ecologia - decrescita felice

Terra futura – mondo migliore – ecologia – decrescita felice

In attesa di scoprire nuovi pianeti abitabili, raggiungerli, colonizzarli, abitarli e … distruggerli, proviamo a fare qualcosa per migliorare il mondo in cui viviamo adesso.
A partire da venerdì 3 marzo, quando dalla collaborazione tra FairMenti e Glue nasce l’evento speciale Quattro chiacchiere per un mondo migliore, una serata dedicata a transizione, sostenibilità e decrescita.
Presso lo Spazio Glue in Viale Manfredo Fanti 20, a Firenze, verrà presentato il documentario francese Domani, di Cyril Dion, Mélanie Laurent.
Dopo il film ci confronteremo con Maurizio Pallante, saggista nonché presidente del Movimento per la Decrescita Felice.
La serata sarà a ingresso libero per tutti coloro che hanno la tessera Glue. Presentazione film ore 20.45. Dalle 19.45, per chi lo desidera, sarà possibile fare aperitivo a cura di Glue.
Se hai bisogno di un passaggio per raggiungere l’evento o se sei nelle condizioni di offrire un passaggio a qualcuno contattaci: Glue e FairMenti promuovono il carpooling!

Black History Month a Firenze

Black History Month a La Compagnia Firenze

Black History Month a La Compagnia Firenze

A Firenze un focus sulle migrazioni contemporanee; quattro opere che raccontano come gli individui scelgano di spostarsi, di cambiare vita, per fuggire dalla guerra o, semplicemente, per fare carriera.

Mercoledì 15 febbraio al Cinema La Compagnia il Black History Month Florence, il mese dedicato alla diaspora africana a Firenze, fa tappa con una serata dedicata alle migrazioni e alla cultura afroamericana. In programma “The Expats: the Untold Stories of Black Italians abroad” (episodio I, ore 19.30) di Johanne Affricot, una webserie documentaria che racconta le storie di creativi italiani espatriati in cerca di nuove opportunità. A seguire “Restless City” di Andrew Dosunmu, presente nella selezione ufficiale del Sundance 2011, poi “The Expats: the Untold Stories of Black Italians abroad” (Episodio III, ore 21.30) e “Mediterranea” di Jonas Carpignano, film vincitore del Premio Nice Città di Firenze nel 2015.

Cinema La Compagnia, via Cavour 50r, Firenze – dalle ore 19.30