La sfida Eroica su bici vintage

Eroica 2017 Gaiole in Chianti

Eroica 2017 Gaiole in Chianti

Le tradizioni, si sa, vanno rispettate. Questa è una di quelle che ci fanno sentire particolarmente orgogliosi. L’Eroica è una manifestazione cicloturistica d’epoca che va in scena ogni anno sulle Strade Bianche della provincia di Siena e che chiama a raccolta appassionati da tutto il mondo. Giappone, California, Inghilterra, Australia… nessun paese è troppo lontano se il richiamo è quello dell’evento più ambito dagli appassionati di due ruote e tradizione.

Biciclette e ciclisti anni ’70 che affrontano le strade bianche immersi nella meraviglia delle colline del Chianti, tra vigneti, castelli polvere e salite.

Un anno particolare, da dedicare ad un’icona dell’Eroica che purtroppo non c’è più ma che resterà in maniera indelebile, come il fascino senza tempo di questo evento. Perchè l’Eroica non è solo una gara o una rievocazione storica o un viaggio nel bello e nel passato, ma tutto questo insieme e molto altro di più. Provare per credere.

Appuntamento domenica 1 ottobre 2017. Partenza e arrivo a Gaiole in Chianti. con percorsi da 46, 75, 115, 135 e 209 km, un’impresa a dir poco eroica. www.eroica.it/

Annunci

Birra, Vintage e Art a Firenze

Temporary Vintage & Art Market a Firenze

Temporary Vintage & Art Market a Firenze

Ormai troppo freddo per andare al mare, ma ancora troppo caldo per andare in montagna. Dal 22 al 24 settembre un fine settimana da passare in città tra vintage, birre artigianali e street food. Questo lo splendido connubio che vi aspetta all’ippodromo del Visarno di Firenze.
Gli appassionati di vintage e artigianato di qualità sono avvisati. Il Temporary Vintage Market di Pimp My Vintage porta in città uno speciale mercatino dedicato a vintage, riuso, artigianato e stand vari. Tutto ad ingresso libero e gratuito.
Consigliato andare durante il giorno, vi godrete al meglio la giornata e gli stand (che restano comunque aperti fino a tardi!).
LinkFB evento.

Ottime notizie anche per chi ama malto e luppolo. Beer Craft Arena ospita i migliori birrifici italiani, produzioni artigianali e cibo di strada.
LinkFb evento.

Orari: l’evento sarà aperto dalle 18:00 alle 01:00 di venerdì 22 e dalle 16:00 alle 01:00 sabato 23 e dalle 12:00 alle 24:00 di domenica 24 settembre.

L’ippodromo del Visarno si trova nel parco delle Cascine, all’angolo con la facoltà universitaria di Agraria, in una zona con ampia possibilità di parcheggio e facilmente raggiungibile sia per chi viene dal centro, sia per chi arriva da fuori città.

Tutto ad ingresso libero e gratuito.

Firenze a ritmo Jazz col Fringe Festival

Firenze Jazz Fringe Festival

Firenze Jazz Fringe Festival

Pare che il quartiere più cool al mondo si sia affezionato al ‘titolo’ appena ricevuto e ci tenga a mantenerlo. E se calcisticamente Torino è abituata a sottrarre talenti a Firenze, in questo caso il ‘colpo di mercato’ lo fa l’Estate Fiorentina che si aggiudica il Firenze Jazz Fringe Festival. Un’invasione di musica che scorrerà dal 13 al 17 settembre nelle piazze e negli spazi dell’Oltrarno con performance musicali gratuite.

Un festival diffuso, capace di coinvolgere 21 luoghi della città e oltre 200 artisti che daranno vita a più di 50 performance esclusive per riscoprire l’originalità della musica grazie anche a nuove produzioni e progetti speciali con artisti di fama internazionale.

Si parte subito alla grande nella I edizione del Festival, una manifestazione innovativa e coinvolgente che parte dalla forza espressiva di musicisti del calibro di Bojan Z, Giovanni Falzone, Gianluca Petrella e Gavino Murgia.
Il fiume sarà il filo conduttore del FJFF che animerà le sponde dell’Arno creando un vero e proprio percorso nel quartiere.

Piazza Santo Spirito ospiterà spettacoli delle migliori marching band in circolazione, con performance dalle 19.00, la musica prenderà vita nei locali, nelle piazze, nelle chiese e nei musei fino al fiume, dove, alle 21.00, simbolo di questo festival diffuso, si presenterà Music on the river: su una zattera sull’Arno all’altezza di Ponte Vecchio si presenteranno ogni giorno gli assoli degli alfieri del jazz nostrano: Gavino Murgia (14/9), Francesco Bearzatti (15/9), Achille Succi (16/9) e Giovanni Falzone (17/9), per spostarsi alle 22.15 alla spiaggia sull’Arno dove svetteranno le Night Towers: 3 torri alte 8 metri saranno poste a 21 metri di distanza l’una dall’altra e ognuna ospiterà un musicista delle band composte da 3 elementi. Questo allestimento rivoluziona il vecchio concetto di palco frontale, per mettere al centro della performance il pubblico, una proposta innovativa che genera nuove prospettive fra musicisti e spettatori. Con le torri che definiscono un triangolo equilatero in pianta, lo spettatore al centro e i musicisti attorno, la figura geometrica perfetta permette al pubblico di usufruire di un suono avvolgente, con l’utilizzo di impianti di nuova generazione. Soluzioni simili hanno radici profonde nella storia della musica: se si pensa che lo stesso Stonehenge è risultato essere un luogo dove si ascoltava al centro la musica prodotta dalle pietre in era preistorica, così le Night Towers ospiteranno concerti unici e di grande originalità.

Info e programma su www.fjff.it

Settembre: Prato è spettacolo!

Settembre: Prato è spettacolo! Concerti ed eventi 2017

Settembre: Prato è spettacolo! Concerti ed eventi 2017

Non esiste motivo per cui un fiorentino debba andare a Prato. Così almeno si è pensato per anni. Poi è arrivato il Pecci e, mentre Firenze era immersa nel Rinascimento, Prato guardava al presente e al futuro dell’arte (e delle arti). Oggi Prato è una realtà molto attiva e con una capacità attrattiva capace di smuovere persino un fiorentino (impresa non da poco).
Arte e cultura. Il settembre pratese punta su nomi importanti della musica, ma i concerti che si terranno in piazza Duomo non sono che la punta dell’iceberg. Il richiamo per poi scoprire che c’è molto altro in programma, dalle mostre agli spettacoli teatrali, dall’editoria e musica indipendenti alle visite guidate e agli eventi e laboratori per bambini per un vero e proprio “festival diffuso” come temi e come spazi.

Baustelle in concerto a Firenze

Baustelle in concerto a Prato

Il programma completo

Piazza Duomo

31 Agosto
Brunori Sas | A casa tutto bene tour
Opening act Tommaso Novi
Posto unico parterre in piedi 18 euro + d.p.| Posto unico tribuna a sedere 25 euro + d.p.| Prevendite circuito Box Office Toscana e on line http://www.boxol.it

1 Settembre
Afterhours + Luci della centrale elettrica
Parterre in piedi 25 euro + d.p.| Tribuna a sedere 35 euro + d.p.

2 Settembre
Litfiba

Parterre in piedi 32 euro + d.p.| Tribuna a sedere 42 euro + d.p.

3 Settembre
Baustelle
Opening act Verdiana Raw

Parterre 25 euro + d.p. |Tribuna 35 euro + d.p. |

4 Settembre
Benjamin Clementine
Opening act BIRTHH

Primo settore parterre numerato a sedere 35 euro + d.p. Secondo settore parterre numerato a sedere 30 euro + d.p. Terzo settore posto unico tribuna a sedere 25 euro + d.p.

5 Settembre
Camerata Strumentale Città di Prato

Ingresso libero

La Piazza dei Piccoli

Piazza Santa Maria in Castello e Piazza delle Carceri si trasformano un enorme parco giochi per bambini. Il programma.

Eventi Diffusi

31 agosto
Maciste contro tutti: il grande evento che 25 anni fa fece di Prato la capitale della musica indipendente.

A cura di Fabio Fantini. Progetto prodotto da Fonderia Cultart e Centro Pecci Prato fino al 30 settembre, ingresso libero.

1 Settembre
Sognatori Anonimi
Opere di Martina Futura Caschera, Alessia Castellano, Marino Neri e Beatrice Pucci Ispirate dai sogni dei sognatori anonimi.
Nei giorni successivi la mostra sarà visitabile negli orari d’apertura del museo: martedì, mercoledì, giovedì: 10 -15; venerdì e sabato: 10-19; domenica 15-19. Ingresso 7 euro che include: museo, mostra il Capriccio e la Ragione. Eleganze del Settecento europeo, mostra Sognatori Anonimi.

Riservato ai partecipanti al festival: biglietto ridotto per la mostra 4 euro. A cura di Zappa. Fino al 17 settembre, ingresso libero

2 e 3 Settembre
Fortezza Santa Valvola

2 settembre: Alessandro Fiori / Solki / MiticiGorgi / Daniel D. Demented dj / Fluize.
3 settembre: VO / CRTVTR / Idlegod / Naresh Ran / Bad Girl.
A cura di Santa Valvola Records, Barock, Urban Skatepark, Cencio’s club e le label Diodrone e Millessei dischi. Dalle 18,30. Ingresso libero

2 Settembre
7cori per 7embre

L’Associazione Corale Euphonios cerca di riportare il canto corale in primo piano regalando a tutti una giornata ricca di splendida musica. Il sabato pomeriggio il centro sarà riempito di differenti armonie grazie a numerose formazioni corali provenienti da tutta la Toscana che animeranno le principali piazze di Prato con le loro esibizioni. La sera invece sarà il palco del Giardino Buonamici ad ospitare i cori di spicco della scena musicale corale per un concerto indimenticabile e ricco di emozioni. Dalle ore 18.30, Vie e piazze del Centro Storico.

3 Settembre
Orchestra Nazionale Artes

La più grande struttura interamente privata della Provincia di Prato, la Scuola di Musica Artes organizza corsi di base e di perfezionamento nella sua sede di viale Marconi 36/D a Prato e nelle sedi periferiche in altre Regioni d’Italia. Dirigono i migliori allievi di Florence Conducting Masterclass, il corso di perfezionamento in direzione d’orchestra tenuto dal M° Massimiliano Caldi. In programma musiche di W. A. Mozart, P. I. Tchaikovsky, R. Wagner, L. van Beethoven. Ore 18, Museo del Tessuto.

4 Settembre
XVII Da Sponda a Sponda

Manifestazione ludico/motoria aperta a tutti con percorsi di 5 Km e 10 Km lungo le sponde del Bisenzio. Ore 21, via Santa Trinita | camminata. A Cura di Cai Prato

5 settembre
Di quartiere in quartiere: passeggiata alla scoperta dei 4 rioni della Palla Grossa

Dove si trovava la prima porta Santa Trinita all’interno del quartiere dei Rossi? Dov’è la chiesa di San Marco, che ha dato il nome al quartiere dei Verdi? Tante le curiosità, le storie, gli aneddoti che ci accompagneranno in questo viaggio: scarpe comode e via! Si parte alla scoperta dei Quartieri della Palla Grossa! Quota di partecipazione 5€ (gratuita se in possesso di un biglietto del festival). Ore 18, incontro in Porta Mercatale. Info e iscrizioni: tel: 3405101749 e-mail info@artemiaprato.it

6 settembre
Come sono nati i quartieri della Palla Grossa?

I protagonisti dell’antico torneo della Palla Grossa di Prato sono i quattro rioni in cui è divisa la città, ed ognuno di essi ha un colore e un simbolo. Sapreste abbinare ad ogni quartiere il suo simbolo? Se la risposta è incerta e volete scoprire un pezzo di storia pratese vi portiamo a visitare il salone del consiglio del Comune di Prato, dove sono conservati gli affreschi che raffigurano i simboli delle quattro compagnie armate. Ore 16, incontro in Piazza del Comune.

Quota di partecipazione 5€ (gratuita se in possesso di un biglietto del festival). Info e iscrizioni: tel: 3405101749 e-mail info@artemiaprato.it

7 settembre
Progetto Zero

Dal tramonto fino a tarda notte, un percorso dedicato alla musica elettronica (Guest TBA). A cura di Freaky Deaky. Ore 19, Anfiteatro Museo Pecci.

7 settembre
Settembre per Prama

Una serata per sostenere il progetto Prama della Fondazione Ami.
Aperitivo e musica con Santa Lucia Big Band, swing e latino americano anni ’50. Ore 19, Giardini di Sant’Orsola.

8 settembre
Corteggio Storico

9 settembre
Progetto Zero

Aperitivo, musica e show cooking in collaborazione con “I Frari delle Logge”. Tutte le info su artisti e modalità di accesso a breve disponibili su: http://www.freakydeaky.it. Ore 17, Castello dell’imperatore.

9 e 10 Settembre
Oioi minimarket di editoria indipendente

Editoria indipendente, autoproduzioni, illustrazione, grafica e fotografia, con uno sguardo alle arti contemporanee al nuovo e al diverso. Info: infooioifestival@gmail.com. Ore 16-24, Giardino Buonamici.

10 settembre
Vero su bianco

Spettacolo di Riccardo Goretti e Edoardo Nardin, ingresso libero. Ore 21, Giardino Buonamici.

10 Settembre
Maciste contro tutti 25 anni (1992 – 2017)  Epica Etica Etnica Pathos

ore 21, Anfiteatro Centro Pecci.

16 Settembre
Inaugurazione bassorilievo e spettacolo “Autoanalisi”

Sarà inaugurata, alla presenza delle autorità, l’installazione di un bassorilievo ceramico, dedicato al mondo del lavoro tessile, realizzato dall’artista Leonetto Tintori e donato dal C.R.A.L. del Lanificio “L. Pecci”. A seguire aperitivo/cena e successivamente spettacolo di cabaret a cura della Compagnia “La 5° abbondante” con la regia di Paolo Gonfiantini. Ingresso gratuito all’intero evento senza necessità di prenotazione. Info: tel. 347 8293472
A cura di Laboratorio per Affresco. Ore 18,30, Museo del Tessuto.

16 e 17 Settembre
Foto Gang

È una libreria indipendente. Nato come un evento itinerante, Foto Gang è già stato ospitato allo Spazio Boss a La Spezia, Spazio Raw a Milano, Xframe Studio a Venezia, Fondazione Studio Marangoni a Firenze. Lo scopo di questa iniziativa è la diffusione di creazioni editoriali indipendenti dando una vetrina ad autori, collettivi e case editrice indipendenti internazionali. Saranno anche organizzate presentazioni, proiezioni, atelier sempre legati al tema dell’editoria e della fotografia, aperti a un pubblico di ogni età e curiosità.

A cura di Simone Ridi, CUT Circuito Urbano Temporaneo, Zine Tonic, Quilombo. Quilombo, via Santa Chiara.

Temporary Vintage & Art Market a Firenze

Temporary Vintage & Art Market a FirenzeGli appassionati di vintage e artigianato di qualità sono avvisati. A Firenze da venerdì 22 a domenica 24 settembre arriva un evento con uno speciale mercatino dedicato a vintage, riuso, artigianato e stand vari.

Tutto ad ingresso libero e gratuito.
Consigliato andare durante il giorno, vi godrete al meglio la giornata e gli stand (che restano comunque aperti fino a tardi!).

A breve tutti i dettagli. Segui la pagina Pimp my Vintage per avere maggiori informazioni e restare sempre aggiornato!

That’s all Folks (Festival)

Florence Folk Festival Firenze

Florence Folk Festival Firenze

Una festa popolare urbana che parla di come far convivere a Firenze tradizione e contemporaneità, dimensione locale ed internazionale, generazioni diverse per uno scopo comune, attraverso musica, cibo e convivialità.
4 giorni di concerti, dj set, artigianato ed enogastronomia di qualità in una balera estiva sull’Arno nella periferia sud di Firenze.

★ La Location ★
La Balera del Varlungo si trova accanto al raccordo autostradale di Firenze Sud proprio in riva all’Arno: ogni estate da più di vent’anni è popolata da centinaia di persone per l’ottimo ristorante e per la musica da ballo.

★ Il Programma musicale ★

Giovedì 27 luglio_h 21.30

Ginevra Di Marco con
La Nuova Pippolese
Coqò djette

Venerdì 28 luglio_h 21.30

Giancane live
DJ RACHAEL, direttamente dall’Uganda prima dj donna africana selezionata all’expo mondiale della world music (WOMEX) e fondatrice del movimento “Femme Electronic”

Sabato 29 luglio_h 21.30

Per la prima volta in Italia il live dei Puerto Candelaria, la più innovativa e audace proposta musicale dalla Colombia degli ultimi decenni.
In chiusura Biga aka il Climatico dj set

Domenica 30 luglio_h 21.30

Tornano con il loro “punk da balera” gli eXtraLiscio , nati dall’incontro fra Mirco Mariani, polistrumentista di Vinicio Capossela, e Moreno il Biondo, figura storica del liscio romagnolo per una serata in cui balleranno insieme giovani e meno giovani.
In chiusura La Ponto, Mimmy e IMDavis dj set.

Ingresso Gratuito

Tra le altre attività all’interno del Festival: degustazioni, lotteria ganza, spazio baby, libreria, handmade market, installazioni fotografiche, e molto altro ancora.

Florence Folks Festival vuole essere un punto di riferimento estivo per la musica popolare contemporanea tanto per il fiorentino quanto per il turista italiano o straniero alla ricerca di uno scorcio locale, tradizionale ed autentico di una Firenze capace di essere cosmopolita e connessa con il mondo. Per rendere possibile tutto questo gli ingredienti fondamentali saranno una pista da ballo con le lucine, una vera e propria “sagra 2.0”, l’atmosfera di partecipazione fra volontari ed anziani del circolo e gli spettacoli di caratura nazionale ed internazionale che mischiano il folklore, il cibo e la musica del mondo con l’elettronica e le nuove tecnologie.

Apriti cinema: la notte si illuminano d’immenso!

Apriti Cinema - Il cinema all'aperto nel Piazzale degli Uffizi

Apriti Cinema – Il cinema all’aperto nel Piazzale degli Uffizi

Apriti cinema è un miracolo che si rinnova di anno in anno. Una magia che si ripete con il ritorno di un cinema bellissimo: estivo, all’aperto, popolare, fantastico e, non indifferente, gratuito. Storia di un centro che resiste, che continua ad essere vivo e ad offrire cultura, spettacoli di qualità e un sogno che si riaccende con il proiettore.

Dal 26 giugno al 19 luglio 2017 torna “APRITI CINEMA”, il cinema all’aperto dell’Estate Fiorentina, alla sua sesta edizione trova casa nello splendido Piazzale degli Uffizi.

Formula vincente non si cambia: i maggiori festival fiorentini si alterneranno per 23 serate di grande cinema, rigorosamente ad ingresso libero (fino ad esaurimento posti) e con proiezioni in lingua originale, sottotitolate in italiano e talvolta in inglese.

IL PROGRAMMA: http://bit.ly/apriticinema2017

Tutte le proiezioni sono ad ingresso libero fino ad esaurimento posti.
Film in lingua originale con sottotitoli in italiano e, dove specificato, in inglese.
_______________________________________________________
>> Lunedì 26 giugno, ore 22.00
Lo Schermo dell’Arte – Notti di Mezza Estate VIII edizione
“FAME” di Giacomo Abbruzzese, Angelo Milano (Italia, Francia, 2017, 57’)
v.o. italiano/inglese; sott. ita
Alla presenza degli autori
Nel 2008 Angelo Milano inizia il progetto FAME. È così che Grottaglie, piccola cittadina pugliese in provincia di Taranto, diventa teatro di uno dei più importanti festival di street art in Europa, con artisti del calibro di Blu, Momo e Conor Harrington che, invitati da Milano nella sua città natale, ne ricoprono i muri di graffiti. Oggi il festival non esiste più, ma le testimonianze video contenute nel film sono sorprendenti.

_______________________________________________________
>> Martedì 27 Giugno, ore 22.00
Middle East / Voices and Sound
“Nocturne in black” di Jimmy Keyrouz (Libano, Siria, 2016, 20’) v.o. arabo; sott.ita/eng
Ispirato alla storia del “pianista Siriano”. Karim cerca con la musica di dare forza ai suoi vicini nei momenti di disperazione. Quando il suo pianoforte viene distrutto dai Jihdisti, cerca in tutti i modi di ricostruirlo.
Go Home di Jihane Chouaib (Libano, Francia, Svizzera, Belgio, 2016, 95’) v.o. arabo; sott.ita/eng
Acclamata opera prima di una giovane regista libanese, con attrice la star iraniana Golshifteh Farahani. La protagonista Nada torna in Libano dopo la guerra civile. L’unico luogo che le è familiare è la casa abbandonata del nonno, scomparso misteriosamente. Tra quelle mura è accaduto qualcosa di violento, e Nada vuole scoprirlo a tutti i costi. Anteprima

_______________________________________________________
>> Mercoledì 28 Giugno, ore 22.00
Festival Internazionale di Cinema e Donne
“Olmo e il gabbiano” di Petra Costa e Lea Glob (Fr/Port, 2015, 90′) v.o. francese; sott.ita.
Olivia e Serge sono due attori di teatro che provano l’opera di Chekov Il Gabbiano. Sono anche compagni nella vita reale e, come nel film, apprendono di aspettare un bambino. Olivia dichiara di non voler interrompere le prove e di voler andare in tournèe in giro per il mondo. Terremoto nella compagnia e nella coppia.

_______________________________________________________
>> Giovedì 29 Giugno, ore 21.45
River to River Florence Indian Film Festival
“Kapoor & Sons” di Shakun Batra (India,140’, 2016) v.o.inglese; sott.ita.
I due fratelli Rahul e Arjun Kapoor tornano nella loro casa d’infanzia, dopo l’infarto del nonno, riunendosi al resto della famiglia. Una frizzante commedia corale che indaga l’interiorità dei personaggi raccontando litigi e segreti della famiglia Kapoor.

_______________________________________________________
>> Venerdì 30 Giugno, ore 22.00
Florence Queer Festival
“Wo willst du hin, Habibi?” (Where Are You Going, Habibi?) di Tor Iben (Germania, 2015, 70’) v.o. tedesco/turco; sott. Ita
Ibrahim è un bravo ragazzo nato in una famiglia turca a Berlino. Sebbene sia gay, ha non pochi problemi ad ammetterlo a casa, dove a dominare è una mentalità decisamente tradizionale. L’unico a sostenerlo nel suo processo di autoaffermazione è lo zio che lavora come regista teatrale. Quando Ibo incontra Ali, tra i due si instaura un rapporto sincero e ammiccante in cui Ali, nonostante la sbandierata eterosessualità, sembra giocare con le attenzioni che gli riserva Ibo. Una ballata berlinese pervasa di grazia e di una dolce virilità, magnificamente intonate a una città cosmopolita, scanzonata, multi-culturale.

_______________________________________________________
>> Sabato 1 luglio , ore 22.00
Evento Speciale
“Aurora” di Friedrich Wilhelm Murnau (Usa, 1927, 106’) – muto, versione restaurata con musiche dal vivo dei Kombu Project (Margherita Fort, handpan e didjeridoo, Tomoharu Pena, sassofono)
Il capolavoro di Friedrich Wilhelm Murnau del 1927, tra i classici del cinema muto vincitore di tre premi oscar, musicato dai Kombu Project, duo di Madrid che mischia più strumenti in modo da creare sonorità evocative che spaziano tra i generi donando un’atmosfera nuova al film.
Sedotto da una donna di città, il giovane contadino Ansass tenta di uccidere la moglie Indre. Ma, ravvedutosi in tempo, cerca di rinsaldare il matrimonio partendo insieme alla moglie per la città, fino a quando scoppia un temporale…

_______________________________________________________
>> Domenica 2 Luglio, ore 22.00
Premio Fiesole Maestri del Cinema 2017 Vittorio Storaro
“Il conformista” di Bernardo Bertolucci (Italia, Francia, 1970,110’) v.o. italiano
Dal romanzo di Moravia, Bertolucci estrae un film dalla complessa struttura narrativa (un flashback che fa da muro portante al cui interno si aprono piccoli flashback secondari) che (s)confina col sogno e la psicanalisi. Tragitto sofferto di ribellismo politico e esistenziale di raffinata eleganza figurativa. Tonalità dominante l’azzurro.

_______________________________________________________
>> Lunedì 3 luglio, ore 22.00
Lo Schermo dell’Arte – Notti di Mezza Estate VIII edizione
“Thomas Hirschhorn – Gramsci Monument” di Angelo Alfredo Lüdin (Svizzera, 2015, 94’)
v.o. inglese/svizzero/tedesco; sott eng/ita
Gramsci Monument, omaggio ad uno dei più importanti filosofi del XX secolo, è l’installazione che l’artista svizzero Thomas Hirschhorn ha realizzato durante l’estate del 2013 nel Bronx, a New York. Hirschhorn ha vissuto per cinque mesi con gli abitanti del quartiere confrontandosi con le differenti realtà ed etnie, per costruire un monumento destinato a rimanere nella memoria collettiva

_______________________________________________________
>> Martedì 4 Luglio
Arena chiusa

_______________________________________________________
>> Mercoledì 5 Luglio, ore 22.00
Festival dei Popoli – Notti Doc
Mnemosyne – Capolavori degli Uffizi in dialogo con il Cinema Documentario
“Swagger” di Olivier Babinet (Francia, 2016, 84’) v.o. francese; sott.ita.
Muovendosi tra documentario e finzione, Swagger, ci fa entrare nelle menti sorprendenti di undici adolescenti, di diversa provenienza, che crescono in una delle più svantaggiate banlieu parigine, dove i “francesi” non mettono piede. Nonostante le difficoltà, questi ragazzi hanno sogni e ambizioni che nessuno può negare loro. Olivier Babinet è riuscito a tirarli fuori e a metterli in scena in forma di musical, costruendo un film che sfida gli stereotipi sulle periferie d’Europa, oggi spesso al centro della cronaca più cupa, regalandoci una speranza per le nuove generazioni.
In dialogo con l’opera “Bacco”, di Caravaggio (1597)

_______________________________________________________
>> Giovedì 6 Luglio, ore 22.00
Florence Korea Film Fest
“Haemoo” (Nebbia di mare) di Shim Sung-Bo (Corea del sud, 2014, 111’) v.o. coreano; sott.ita/eng
Basato su fatti realmente accaduti nel 1998, la storia narra dell’equipaggio di una barca da pesca e del suo tentativo di contrabbandare immigrati clandestini per salvare l’attività. Il piano fallisce quando nel trasporto di circa trenta persone attraverso una fitta nebbia di mare, si verifica un terribile incidente. In mezzo al caos il membro più giovane del gruppo, Dong-sik, cerca di proteggere una giovane immigrata di cui si è innamorato dal folle capitano Kang e dagli altri membri dell’equipaggio.

_______________________________________________________
>> Venerdì 7 Luglio ore 22.00
N.I.C.E. – New Italian Cinema Events
“Cosimo e Nicole” di Francesco Amato (Italia, 2012,101’) v.o. italiano; sott.eng.
Alla presenza del regista
Cosimo (Riccardo Scamarcio) e Nicole (Clara Ponsot) si incontrano a Genova durante le manifestazioni di protesta del G8 ed è amore a prima vista. I due giovani ormai inseparabili girano per l’Europa ma tornati a Genova per lavorare vengono travolti da un tragico incidente che rischia di compromette il loro amore, costringendoli a scelte che incideranno sul loro futuro.

_______________________________________________________
>> Sabato 8 Luglio, ore 22.00
Immagini e Suoni del Mondo – Festival del film etnomusicale
“Landfill Harmonic” di Brad Allgood e Graham Townsley (Paraguay, 2015, 85’) v.o. spagnolo; sott.ita
Nelle baraccopoli del Paraguay, situate su discariche di immondizia, si diffondono le note della Recycled Orchestra, un ensemble di giovanissimi musicisti che suonano strumenti da loro stessi realizzati con oggetti trovati in quella enorme massa di rifiuti. Creazioni di plastica, metallo e cartone che danno vita a oggetti con colore e anima al pari di quelli a cui si ispirano. Landfill Harmonic segue le loro avventure musicali e umane.

_______________________________________________________
>> Domenica 9 Luglio, ore 22.00
Premio Fiesole Maestri del Cinema 2017 Vittorio Storaro
“Addio fratello crudele” di Giuseppe Patroni Griffi (Italia, 1971, 110) v.italiana
Tratto dalla tragedia elisabettiana Peccato che sia una sgualdrina di John Ford, nella Mantova del 500 i fratelli Annabella e Giovanni coltivano segretamente un amore incestuoso. All’epoca fece scandalo. Luce e controluce rinascimentale, il buio dell’anima e i colori della natura. Scenografie Mario Ceroli, costumi Gabriella Pescucci.

_______________________________________________________
>> Lunedì 10 luglio, ore 22.00
Lo Schermo dell’Arte – Notti di Mezza Estate VIII edizione
“Bill Viola: The Road to St. Paul’s” di Gerald Fox (Regno Unito, 2016, 106’)
v.o.ing; sott.ita. – Presentato nella sezione Biografilm Art di Biografilm Festival – International Celebration of Lives 2017 – in collaborazione con Fondazione Palazzo Strozzi in occasione della mostra Bill Viola. Rinascimento elettronico
Alla presenza dell’autore
Nato nel 1951 a New York, Viola è oggi uno dei più importanti video artisti del panorama internazionale. Il film narra della realizzazione di due sue importanti installazioni permanenti Martyrs (2014) e Mary (2016) per la cattedrale di St. Paul’s a Londra. Il risultato è un ritratto intimo della vita professionale e privata di Viola, un artista che sembra vivere la sua vita in stretta connessione con le sue opere.

_______________________________________________________
>> Martedì 11 Luglio, ore 22.00
Middle East / Voices and Sound
“We are just fine like this” di Mehdi M. Barsaoui (Tunisia, 2016) v.o. arabo; sott.ita/eng
Baba Azizi è anziano e i figli se lo passano di casa in casa. Si ritrova per due giorni ospite di sua figlia, ma le cose non andranno come s’immagina. Anteprima Italiana
Hedi di Mohamed Ben Attia (Tunisia, Belgio, Francia, Qatar, 2016, 85’) v.o. arabo; sott.ita/eng
Hedi è un ragazzo tranquillo e lascia che siano gli altri a decidere per lui. Mentre sua madre sta organizzando il suo matrimonio incontra la giovane Rim, la cui gioia di vivere lo fa innamorare appassionatamente. Fervono i preparativi per le nozze, e per la prima volta Hedi deve fare una scelta. Film pluripremiato, spaccato della gioventù tunisina dopo la Primavera Araba. Anteprima Italiana

_______________________________________________________
>> Mercoledì 12 Luglio, ore 22.00
Festival dei Popoli – Notti Doc
Mnemosyne – Capolavori degli Uffizi in dialogo con il Cinema Documentario
“See No Evil” di Jos de Putter (Paesi Bassi, 2014, 72’) v.o. inglese; sott.ita.
Cheetah, Kanzi e Knuckles: l’artista, la scienziata e la guida. Tre scimmie speciali usate dall’essere umano per assomigliargli e illuderlo che può essere migliore. See No Evil è un film speciale, che va oltre i generi e le specie: è un bellissimo ed intenso viaggio nei meandri più profondi dell’essere umano, che si specchia negli occhi di chi è al di là del bene e del male.
In dialogo con l’opera “Uomo con Scimmia”, di Annibale Caracci (1590 ca.)

_______________________________________________________
>> Giovedì 13 Luglio, ore 22.00
Balkan Florence Express
“A Good Wife” (Dobra žena) di Mirjana Karanović (Serbia, 2016, 91’) v.o. serbo sott ita
A Milena, un donna di 50 anni, viene diagnosticato un tumore. Contemporaneamente scopre l’orribile passato del marito ‘a prima vista’ perfetto. Per la donna inizia così una sorta di ‘risveglio’ dal finto paradiso in cui aveva pensato di vivere fino ad allora. L’esordio alla regia di una delle più apprezzate attrici balcaniche, già premiato al Trieste Film Festival e vincitore della prima edizione dell’Arte Kino Festival.

_______________________________________________________
>> Venerdì 14 Luglio, ore 22.00
Una Finestra sul nord
“The Happiest Day in the Life of Olli Mäki” di Juho Kuosmanen (Finlandia, 2016, 92’) v.o. finlandese sott.ita/eng
Estate 1962. Al pugile finlandese Olli Mäki si presenta l’occasione di giocarsi il titolo mondiale dei pesi piuma contro Davey Moore. Il suo manager ha preparato un piano d’allenamenti serratissimo e il bel mondo della grande città ha accolto Olli come un eroe nazionale. Sarebbe tutto perfetto. Se non fosse che Olli si è innamorato… Film vincitore del premio Un Certain Regard al Festival di Cannes nel 2016.

_______________________________________________________
>> Sabato 15 Luglio, ore 22.00
Dragon Film Festival in collaborazione con l’Istituto Confucio
“Chongqing Hot Pot” di Yang Qing (Cina, 2016, 94’) v.o. mandarino; sott.ita/eng
Tre amici gestiscono un ristorante di tipiche specialità cinesi all’interno di un vecchio rifugio anti aereo. Scoprono casualmente che il loro locale confina col Caveau della vicina banca. In dubbio se approfittare di tutto quel denaro per risanare i loro debiti, uno di loro riconosce in una impiegata della banca una compagna di classe. I quattro si troveranno coinvolti in una sanguinosa rapina organizzata da veri banditi.

_______________________________________________________
>> Domenica 16 Luglio, ore 22.00
Premio Fiesole Maestri del Cinema 2017 Vittorio Storaro
“Un sogno lungo un giorno” di Francis Ford Coppola (Usa, 1982, 100’) v.o. inglese; sott.ita
Una storia d’amore, tradimenti e ricongiungimenti, in una Las Vegas surreale ricostruita in studio. Coppola si muove “elettronicamente” tra classicismo e sperimentalismo, finzione e realtà. Immersione totalizzante nello spettro cromatico che si nutre di tutti i colori che lo compongono. Canzoni di Tom Waits. Clamoroso flop al botteghino.

_______________________________________________________
>> Lunedì 17 luglio, ore 22.00
Lo Schermo dell’Arte – Notti di Mezza Estate VIII edizione
“Women Are Heroes” di JR (Francia, 2010, 88’)
v.o. francese/portoghese/inglese/thai/indiano; sott. Fra/ita
Il film è parte di un progetto iniziato nel 2007 dallo street artist francese JR. L ‘artista intraprende un viaggio che nell’ arco di quattro anni lo porterà in Kenya, Brasile, India e Cambogia, per documentare la vita di donne costrette a vivere in condizioni di estrema povertà tra guerre civili, violenze e battaglie quotidiane di ogni genere. JR ritrae i loro volti su enormi poster che poi attacca in giro per il mondo.

_______________________________________________________
>> Martedì 18 Luglio, ore 22.00
Middle East / Voices and Sound
“Radio Dreams” di Babak Jalali (Iran, Usa, 2016, 90’) v.o. persiano; sott.ita/eng
Alla presenza dell’autore
Hamid Royani vive a San Francisco e dirige la programmazione di Pars, emittente radiofonica in lingua farsi. In Iran è stato un importante romanziere, ma nonostante i suoi sforzi le finanze della radio vacillano. Solo un evento sembrerebbe poter cambiare le sorti: i Metallica sono stati invitati a una jam session live con il primo gruppo rock afgano, i Kabul Dreams. Favola dolce-amara sulla diaspora persiana, di uno dei più talentuosi registi iraniani. Anteprima Italiana, alla presenza del regista Babak Jalali

_______________________________________________________
>> Mercoledì 19 Luglio, ore 22.00
Festival dei Popoli – Notti Doc
Mnemosyne – Capolavori degli Uffizi in dialogo con il Cinema Documentario
“The Queen Of Silence” di Agnieszka Zwiefka (Germania, Polonia, 2014, 80’) v.o. polacco; sott.ita
Denisa, dieci anni, è una outsider per diverse ragioni: è cittadina illegale di un campo rom in Polonia, è femmina in una comunità fortemente patriarcale e, soprattutto, non parla a causa di una grave disabilità dell’udito. La bambina vive in un mondo tutto suo: pieno di ritmo, danza e colori. Adora imitare le affascinanti attrici di Bollywood, viste mille volte nei dvd che ha trovato in un cassonetto vicino al campo. Quando balla può essere chi vuole, anche una regina, ed esprime quello che non riesce a dire: le proprie paure, la tristezza, ma anche la gioia di stare al mondo.
In dialogo con l’opera “Nascita di Venere” di Sandro Botticelli (1485 ca)

____________________

Estate Fiorentina / Comune di Firenze
Spazio Alfieri / Quelli de La Compagnia / Fondazione Sistema Toscana /Europa Cinemas

Grazie a Unicoop Firenze e Publiacqua
In collaborazione con Serre Torrigiani in piazzetta