Riciclabili: riportando tutto a casa

RiCiclabili - da Firenze a San Pietroburgo in bici

RiCiclabili – da Firenze a San Pietroburgo in bici

Sono pariti da Piazza della Signoria con un sogno: arrivare in bicicletta a San Pietroburgo. Il 17 luglio, mentre gli amici prenotavano traghetti per l’Elba, appartamenti in Salento o voli per la Grecia, Niccolò, Jacopo, Giacomo e Cesar hanno iniziato a pedalare verso le Cascine e poi, via via, verso Bologna. Una pedalata che non si sarebbe mai interrotta, una pedalata lenta e continua, che li ha portati ad attraversare tutta l’Europa verso nord, alla scoperta di persone, storie e una Storia sempre presente e non così lontana. Il viaggio ha ripercorso infatti buona parte della Cortina di Ferro. Un viaggio nella storia europea dunque, una riflessione sul concetto di confini ma anche su quello dell’accoglienza, con tantissime porte che si sono aperte per ospitare i giovani ciclisti fiorentini.
La bicicletta al centro di tutto, un mezzo ecologico, economico e volutamente lento: procedere al ritmo giusto per poter approfondire le cose, leggere e comprendere la realtà che ci sta intorno, incontrare le persone che la vivono.
Dopo 5400 chilometri sono tantissime le storie e gli aneddoti raccolti, ma soprattutto la voglia di riportare tutto a casa, rivedere le persone che hanno seguito e sostenuto il progetto, condividere dal vivo le cose viste e le emozioni vissute in questo viaggio.
Il viaggio è stato raccontato tramite video e foto sui social e articoli sul blog riciclabili.net e tutti hanno potuto contribuire alla realizzazione dell’impresa attraverso la campagna di crowdfunding che ha sostenuto il progetto.

Giovedì 12 ottobre finalmente un incontro dal vivo, un momento di festa per riabbracciare tutti e raccontare  e condividere il viaggio. Dalle 19 aperitivo al Quelo in Borgo Santa Croce 15r a Firenze. Un brindisi al ritorno a casa e alle mille nuove idee che da realizzare!

Annunci

Blub in mostra a Italian Tapas

Blub - l'arte sa nuotare - in mostra a Italian Tapas

Blub – l’arte sa nuotare – in mostra a Italian Tapas, Firenze

Dal 5 ottobre un’ondata di street art arriva a Firenze con Blub L’arte sa nuotare.
L’artista che ha messo la maschera a la Monna Lisa, Dalì e Leonardo (ma anche ad icone come Batistuta, Freddie Mercury e Mandela) sarà in mostra ad Italian Tapas.
Pronti all’ondata? Niente paura sarete dotati di maschera. E Blub ci ricorda sempre che , anche se siamo con l’acqua alla gola, l’Arte Sa Nuotare!

Dal 2013 Blub ha lasciato il suo segno a Firenze, impreziosendo sportelli dell’acqua e del gas con il suo tratto distintivo. A partire dal 5 novembre quando i cittadini dell’Oltrarno si sono svegliati con una bella sorpresa “fu la mia prima uscita notturna -racconta Blub nella sua intervista– solo a distanza di settimane, ho realizzato gli effetti benefici di questa azione sulle persone. Eravamo in un clima di sconforto, con lo spettro della crisi economica e una diffusa aria di disagio. Ma ecco la trasformazione: uno sportello grigio e arrugginito diventa l’omaggio ad un’icona storica, una botta di colore, una sorpresa e subito un sorriso. E la certezza che questa crisi possa trasformarsi in una grande opportunità”.

Leggi l’articolo completo e scopri la storia di Blub su: http://www.italiantapas.it/blub-mostra-italian-tapas-larte-sa-nuotare/

Dal 5 ottobre 2017 in mostra anche ad Italian Tapas, via Sant’Agostino 11R a Firenze. Dalle 18.00 inaugurazione della mostra che resterà visibile negli orari di apertura del locale, tutti i giorni (tranne il lunedì) dalle 12.30 alle 23.30.

Hangar: pronti per un altro viaggio?

Hangar Firenze: riparte un viaggio senza fine

Hangar Firenze: riparte un viaggio senza fine

Lunedì 4 settembre, le vacanze sono ufficialmente finite, pronti dunque per un altro viaggio? Sembra un controsenso ma non lo è, perché siamo sempre pronti a ripartire e Hangar riapre le sue porte per un altro lunghissimo viaggio.
Una settimana per rivedere gli amici, aggiornarsi, sedersi comodamente e brindare, una settimana raccontare quello che abbiamo scoperto quest’estate e quello che vorremmo fare questo inverno, per allungare l’estate prima che si accorcino le giornate.
Apertura dal lunedì alla domenica ore 18.00 – 1.00. Venerdì e sabato 18.00 – 2.00.

E anche se quest’estate avete perso la bussola Hangar è sempre in via dei Pepi 43R

Il quartiere più cool al mondo? È a Firenze

San Frediano a Firenze è il quartiere più cool al mondo

San Frediano a Firenze è il quartiere più cool al mondo secondo Lonely Planet

Una classifica dei quartieri più cool del mondo dove Firenze (con San Frediano) si piazza in cima ad una lista che vede New York, Londra, Rio de Janeiro e Dubai è fantascienza anche per il più sfegatato dei fiorentini. E invece è pura realtà. A decretarlo niente meno che Lonely Planet, la bibbia dei viaggiatori che incorona San Frediano in cima alla classifica dei quartieri più ‘cool’ e quindi attivi, interessanti e creativi del mondo.

E non è difficile notare che i fiorentini adorano la loro città oltre ogni altra cosa. Sicuramente “la più bella al mondo”, per non parlare del fatto che tutto è nato a Firenze, a partire ovviamente dalla lingua italiana. L’immenso genio di Leonardo poi ha inventato talmente tanto (in ogni campo) che riesce davvero a dare un elemento di concretezza a tale teoria. Ma, nonostante questo amore passionale, nemmeno il più campanilista affermerebbe che Firenze ha la scena più “cool” del mondo. E invece pare che sia così.

Se poi lo dicono gli altri vale doppio. La sponda sud dell’Arno si aggiudica l’oro, grazie ad una scena attiva e sempre in fermento; grazie ai bar e locali sempre nuovi che sono ormai abituati a dialogare con una clientela locale ma anche altamente cosmopolita. Chi cerca la vera anima della città attraversa il ponte. Gli altri, quelli che si accontentano di segnare sulla “to do list” Duomo, Ponte Vecchio, Accademia e Palazzo Vecchio sotto la voce “seen” (mica poco per carità) si fermano nel cerchi magico del centro storico classico e nemmeno attraversano il fiume, se non al massimo per “spuntare” anche Palazzo Pitti.

Oltre il fiume c’è un’altra città da scoprire, fatta di botteghe artigiane, di locali e ristoranti, di piazze e di chiese, ma soprattutto di persone e con uno spirito unico e ancora autentico. I fiorentini lo sapevano già, ora lo sanno anche gli altri.

Questo l’articolo originale.
Questa invece una breve lista di locali e posti da non perdere in Oltrarno:
Gelateria della Passera: per iniziare nel migliore dei modi con un buon gelato artigianale.
Ceri Vintage: un tuffo nel passato in una via tutta da scoprire tra antiquari e negozi unici.
Italian Tapas: dal pranzo fino al tardo dopo cena, meraviglie da bere e da mangiare per soddisfare a pieno vista e, soprattutto, palato.
Jane Harman: la versione rivisitata della storica bottega artigiana. Tradizione e lavoro ma anche innovazione e creatività, il legno a 360 gradi.
Santo Spirito: sua Maestà, merita una lunga sosta ad ammirare la facciata, semplice e perfetta nelle sue forme e anche ovviamente un giro alla scoperta dell’interno
La Cité: ormai un punto di riferimento culturale che offre sempre qualcosa di diverso, dalle presentazioni ai concerti, oltre ovviamente ai libri e al cafè.
Gustapizza: buona, semplice, immediata e spartana. Così è la pizza, da mangiare in un piccolo tavolo o direttamente sugli scalini della chiesa.
CanGo: l’espressione del corpo prende forma alCentro di produzione sui linguaggi del corpo e della danza di Virgilio Sieni.
Oltre ovviamente ai già citati nell’articolo Gesto, Mad Souls & Spirits e Kawaii.

Ma sarebbero davvero troppi i posti da elencare. Quali sono i vostri preferiti?

Festa ‘dopo i fochi’: DjCalzino a Italian Tapas

I Fuochi di San Giovanni a Firenze

I Fuochi di San Giovanni a Firenze

Sabato 24 giugno Firenze celebra il suo santo patrono con una lunga serie di eventi: dal corteo in costume alla riapertura della Torre di San Niccolò, dalla finale del calcio storico ai tradizionali ‘fochi’.
Ma la vera festa quest’anno inizia “dopo i fochi”. Dirige le danze DjCalzino che vi porterà in un viaggio incredibile tra Funk e Disco, passando per beat, pre-beat, R’n’R e Twist.
Pronti? Ad Italian Tapas vi aspetta una notte lunghissima per la Festa di Firenze con, “dopo i fochi”, un dj set per continuare a ballare sui dischi dell’incredibile selezione musicale di DjCalzino in consolle.

Dj Calzino a Firenze

Dj Calzino a Firenze

Cresciuto a “pane e Motown”, DjCalzino è portatore sano di una strana malattia per l’Italo Disco più sconosciuta si diverte a sorprendere con pezzi tanto strambi quanto danzerecci…
…perchè a Calzino piace sgambettare e far sgambettare!

Musica dalle 22.45 alle 0.45 / 1.00

Italian Tapas è in Via Sant’Agostino 9 rosso a due passi da Piazza Santo Spirito.
Per info e prenotazioni: 055 098 2738

Coqò & Fresh Nunas: Hangar mix

Coqò & Fresh Nunas: Hangar perfect mix

Coqò & Fresh Nunas: Hangar perfect mix

Hangar vi presenta il cocktail dell’estate: un mix inedito che vi far ballare per tutta la notte. Più efficace del Gin&Tonic, più fresco del Mojito, più gustoso del Moscow Mule. E’ il mix Coqò&Fresh Nunas. Mercoledì 7 giugno l’occasione di assaggiare questo cocktail esplosivo in una serata a base di mix, mixology e mixer. Musica a non finire. In consolle Coqò e Fresh Nunas:

COQO:
Coqò djette, Selecter nata nel Sud Italia.
Comincia il suo percorso artistico anni fa a Firenze nel progetto Ladies Collage, una coppia di vinyl lovers dal gusto retro, innamorate di vecchi dischi e di abiti retro.
Il suo djset è dinamico, servito come un caffè con camomilla dall’effetto eccitante o al contempo strettamente rilassante.
Cha cha cha, cumbia, groove mediterraneo, l’elettronica, il reggae, polverose canzonette italiane anni ’50 e ‘60 e l’hip hop: tutto viene sapientemente frullato nel mixer di Dj Coqò e filtrato attraverso la cartina tornasole della sua sensibilità.
Un dj set fatto di sensazioni, sorprese, ritmo ed esotismi, un’ onda di energia tra pubblico e artista che a volte rischia di portare via anche la stessa Coqò, che non di rado abbandona – temporaneamente! – la propria console per gettarsi sul dancefloor.

FRESH NUNAS:
Fresh è fresh di nome e di fatto. Arriva dal Mozabico dove ha iniziato la sua carriera musicale a Maputo con una band Hiphop chiamata DRP dove produceva and registrava dischi hiphop nei tardi anni 90′. Nel 2003 si trasferisce a NYC per studiare la progettazione grafica dove inizia ufficialmente a raccogliere e suonare vinili. I suoi dj set sono diventati famosi per il suo particolare stile di fusione di afrobeat, salsa, motown, funk, deep house, bossa nova, samba e nuove interpretazioni di soul a drums. Nel 2008 ha iniziato un il progetto AM ROOTS firmando il suo primo progetto di house music con Nulu Records and withc, pubblicato su Vega Records Compilation Dance Ritual. Negli anni successivi al successo di NYC, si è esibito in tutto il mondo da Miami, Panama, Haiti, Parigi, Bruxelles, Mozambico e molto altro ancora. Ora sta ultimando i tocchi finali del suo lavoro di 10 anni per l’album che esce quest’anno su AM ROOTs Music.

DEAD FRESH /// MOMOMO
www.mixcloud.com/deadfresh
www.facebook.com/momomodesign
www.facebook.com/amroots

After office: cibo, drink e musica cubana a Italian Tapas

After office: cibo, drink e musica cubana a Italian Tapas con Cubania y tradicion

After office: cibo, drink e musica cubana a Italian Tapas con Cubania y tradicion

Cibo, cocktail e ottima musica dal vivo: l’after office è in nuovo format che divide in due la settimana e la alleggerisce con una pausa che ricarica le energie per ripartire di slancio. A Firenze da Italian Tapas, a due passi dal cuore di Santo Spirito.
Mercoledì 31 maggio torna l’appuntamento con la musica con Cubania y tradicion in concerto.

L’after office, ormai una consuetudine nelle grandi capitali europee, arriva a Firenze grazie a Italian Tapas che taglia in due la settimana lavorativa. Si parte presto si finisce presto. Si entra nel vivo già a partire dall’aperitivo con drink, gustosi piatti e ottima musica. E, con la bella stagione, è tutto ancora più facile.

Cubania y tradicionSon, Cha Cha, Danzon, Bolero, Salsa e molto altro ancora. La splendida voce di Yorka Rios, nata e cresciuta all’Havana, vincitrice del “XVIII Premio de Habaneras” e del premio cultura al “Concurso Internacional de canto Mariana de Gonitch” apre le porte di un viaggio verso Cuba e i suoi paradisi tropicali.

Appuntamento mercoledì 31 maggio dalle 18.30, con musica dalle 19.30.

Italian Tapas è in Via Sant’Agostino 9 rosso a due passi da Piazza Santo Spirito.
Per info e prenotazioni: 055 098 2738