Tè: degustazione gratuita a Firenze

Degustazione di tè a Firenze

Degustazione di tè a Firenze

È l’ora del tè. Niente di meglio di un sabato pomeriggio di ottobre, e dove se non nel del Tepidarium del Roster all’interno del Giardino dell’Orticultura? Sabato 7 ottobre un speciale Degustazione Gratuita di Tè, dalle 17.45 alle 18.45, in occasione della presentazione del Corso Base di Cultura e Degustazione del Tè, a cura di
Vania Coveri Tea Teller e Società Toscana Orticultura.

La degustazione avverrà in occassione della annuale Fiera di Piante e Fiori.
In tema con questa, una degustazione di due Tè profumati con petali di fiori:
Rose Congou (Tè nero cinese con petali di rosa rossa)
Special Jasmine (Tè verde cinese con fiori di Gelsomino).

Un occasione per scoprire la loro storia, l’utilizzo tradizionale presso i popoli d’origine, le loro proprietà e la lavorazione delle foglie.

Antiche camelie della lucchesia

Mostra sulle camelie a Lucca

Mostra sulle camelie a Lucca

XXVII Mostra Antiche Camelie della Lucchesia. La manifestazione, interamente dedicata al mondo della camelia e al suo principale prodotto, il , conta ogni anno oltre 6 mila visitatori provenienti da tutto il mondo.

La Mostra Antiche Camelie della Lucchesia si terrà a Capannori (Lucca), nei borghi medievali di Pieve e Sant’Andrea di Compito, nei weekend del 5-6, 12-13, 19-20 marzo 2016.

Tutte le info su: www.camelielucchesia.it

Il Giardino delle Rose a Firenze. Un gioiello sconosciuto

Giardino Delle Rose a FirenzeNon è tanto la voglia quanto il tempo. Mi piace parlare di qualcosa di più “vissuto” rispetto ai soliti eventi sparsi per la città. Spunto l’opzione diario e vado avanti.

Uno dei miei luoghi preferiti di Firenze è senza dubbio il Giardino delle Rose, molti lo conoscerano benissimo, altri molto meno. Il giardino, un vero gioiello della città, è infatti paradossalmente molto più frequentato da stranieri e turisti, che dai nostri concittadini. Un fatto dovuto anche alla sua posizione: si trova proprio sotto Piazzale Michelangelo, per capirsi costeggia tutta la via del Monte alle Croci. Il giardino e’ grande ma anche molto nascosto. Non è molto segnalato, ma forse questa sua “segretezza” è parte intergrante del suo fascino e della sua tranquillità.

Come dice chiaramente il nome, il girdino è interamente dedicato alle rose, e per questo da il suo massimo nel mese di fioritura, una “rarità” che ne aumenta ancora il valore. Le rose sono splendide e di ogni varietà. La collocazione geografica poi è perfetta, abbastanza in alto da avere una splendida visuale sulla città, ma non nel caos di Piazzale Michelangelo. E’ un paradiso in terra questa piccola oasi di pace, tranquillità e fiori.

In epoca universitaria, era meta dei cosiddetti aperitivi autogestiti: un panino e una birra presi al volo al bar alla porta di via San Niccolò (poco sotto) per godersi gli ultimi momenti della giornata, i più belli, in uno degli angoli di questo meraviglioso giardino. Approfondimenti e info.