Bill Viola a Firenze: Rinascimento elettronico

Bill Viola a Palazzo Strozzi Firenze

Bill Viola a Palazzo Strozzi Firenze

Palazzo Strozzi non conosce tregua quest’anno. Si è appena conclusa la mostra di Ai Weiwei, un clamoroso successo, e già si preannuncia il prossimo capitolo della saga. Protagonista Bill Viola, maestro della videoarte contemporanea. L’esposizione, dal titolo Rinascimento elettronico, andrà in scena dal 10 marzo al 23 luglio 2017. In mostra le opere dell’artista realizzate dal 1973 a oggi, in un interessante dialogo e confronto con l’architettura di Palazzo Strozzi e l’arte rinascimentale.

Bill Viola. Rinascimento elettronico Dal 10 marzo al 23 luglio 2017
Tutti i giorni inclusi i festivi 10.00-20.00
Giovedì: 10.00-23.00
Fondazione Palazzo Strozzi – p.zza Strozzi – Firenze

Annunci

Ai Weiwei in mostra a Firenze

Ai Weiwei a Firenze - mostra a Palazzo Strozzi

Ai Weiwei a Firenze – mostra a Palazzo Strozzi

Ai Weiwei libero era la mostra più attesa del 2016. A dieci giorni dalla chiusura possiamo dire che non solo ha rispettato le aspettative, ma le ha decisamente superate, diventando vero e proprio fenomeno sociale, oltre che di pubblico.

La retrospettiva sul celebre artista cinese a Palazzo Strozzi, infatti, è riuscita ad attrarre (oltre alle immancabili critiche, siamo pur sempre a Firenze) già più di 110.000 visitatori.
Se non fate ancora parte di quel numero c’è tempo fino al 22 gennaio per rimediare.

Decisamente da non perdere l’opportunità di poter vedere a Firenze uno dei più celebri e influenti artisti viventi. In mostra non solo opere ma anche installazioni.“Ospitare una simile retrospettiva a Firenze significa pensare alla città come ad una moderna capitale culturale, non solo legata alle vestigia del proprio passato ma finalmente in grado di partecipare in modo attivo all’avanguardia artistica del nostro tempo” ha commentato all’apertura il Direttore Generale della Fondazione Palazzo Strozzi Arturo Galansino.

Ai Weiwei – nel 2011 è stato arrestato e trattenuto per 81 giorni. Dopo il rilascio, il suo passaporto è stato confiscato limitando le sue libertà personali e impedendogli di viaggiare e parlare con la stampa per oltre un anno. Nonostante queste condizioni restrittive, l’artista è comunque riuscito a portare avanti la sua produzione realizzando grandi mostre in tutto il mondo. Quattro anni dopo, nel luglio 2015, gli è stato restituito il passaporto, insieme al diritto di viaggiare liberamente.
Nel 2016 l’artista sarà a Firenze per lavorare a Palazzo Strozzi, dove una vasta selezione di opere della sua produzione pluridecennale testimonierà la forza e la vivacità della sua riflessione artistica, posta in dialogo con la storia e l’architettura rinascimentale del palazzo. Ai Weiwei ha realizzato una serie di installazioni per Palazzo Strozziutilizzato per la prima volta come uno spazio espositivo unitario, unendo Cortile, Piano Nobile e Strozzina.

Infowww.palazzostrozzi.org/mostre/aiweiwei/

Ai Weiwei a Palazzo Strozzi

Ai Weiwei in mostra a San Gimignano

Ai Weiwei in mostra a Firenze

La grande mostra più attesa del 2016 è quella a Palazzo Strozzi di Ai Weiwei. Gli amanti dell’arte contemporanea dovranno attendere fino a settembre 2016 per poter vedere a Firenze uno dei più celebri e influenti artisti viventi. In mostra non solo opere ma anche installazioni.“Ospitare una simile retrospettiva a Firenze significa pensare alla città come ad una moderna capitale culturale, non solo legata alle vestigia del proprio passato ma finalmente in grado di partecipare in modo attivo all’avanguardia artistica del nostro tempo” ha commentato il Direttore Generale della Fondazione Palazzo Strozzi Arturo Galansino.

Ai Weiwei – nel 2011 è stato arrestato e trattenuto per 81 giorni. Dopo il rilascio, il suo passaporto è stato confiscato limitando le sue libertà personali e impedendogli di viaggiare e parlare con la stampa per oltre un anno. Nonostante queste condizioni restrittive, l’artista è comunque riuscito a portare avanti la sua produzione realizzando grandi mostre in tutto il mondo. Quattro anni dopo, nel luglio 2015, gli è stato restituito il passaporto, insieme al diritto di viaggiare liberamente.
Nel 2016 l’artista sarà a Firenze per lavorare a Palazzo Strozzi, dove una vasta selezione di opere della sua produzione pluridecennale testimonierà la forza e la vivacità della sua riflessione artistica, posta in dialogo con la storia e l’architettura rinascimentale del palazzo. Ai Weiwei produrrà inoltre una serie di installazioni per Palazzo Strozziutilizzato per la prima volta come uno spazio espositivo unitario, unendo Cortile, Piano Nobile e Strozzina.

Infowww.palazzostrozzi.org/mostre/aiweiwei/