RiCiclabili: in bici da Firenze a San Pietroburgo

RiCiclabili: da Firenze a San Pietroburgo in bicicletta

RiCiclabili: da Firenze a San Pietroburgo in bicicletta

Scusi, per San Pietroburgo?” “Vada verso Ponte Vecchio, giri a destra e segua il fiume, tra l’altro c’è una bella ciclabile. Poi praticamente tutto dritto, sono circa 5000 km, forse qualcosina di più“. Sembra una supercazzola ma è una storia vera.
Sono partiti oggi da Palazzo Vecchio alla volta del Palazzo d’Inverno in Russia
. Niccolò e Jacopo, due giovani fiorentini appassionati di cicloturismo, hanno appena salutato la loro città per affrontare 
un lungo viaggio in bicicletta che attraverserà per 5400 chilometri l’Europa, un percorso particolare, lungo quella linea di confine che per 50 anni ha separato in due l’Europa: La Cortina di Ferro.
Nel corso del viaggio fino a San Pietroburgo, lungo e volutamente lento, si uniranno gli altri membri del team (Giacomo e Cesar, ma anche Valentina e tanti altri appassionati di cicloturismo) sostenendo così un’idea di viaggio condiviso e di ciclomobilità intereuropea.

I numeri del viaggio: 5400 km in 80 giorni, attraverso 12 stati e 5 capitali europee; per dire SI’ al cicloturismo, al viaggio lento e responsabile, all’integrazione sociale e alla libertà di movimento.

Scopo principale del progetto, oltre al compiere un’impresa sportiva dal focus sociale ed internazionale, è quello di infittire la rete e le collaborazioni tra cicloamatori, valorizzando turismo sostenibile e ciclomobilità. Un progetto che ha già focalizzato l’attenzione delle realtà italiane che si occupano di ciclismo: BRT, Simoncini e Fanchiotti per le biciclette e i componenti, Cicli Berti e Cicli Marangiolo per le consulenze tecniche, Green Apes, AITR, FIAB, Movimento Centrale Onlus e Biciclettami per il supporto mediatico.

Tra i patrocinatori spiccano il Comune di Firenze e Cospe, che hanno deciso di sostenere il progetto per le sue finalità sociali e di respiro internazionale.

Chiunque può partecipare al progetto: seguendo il tour, prendendo parte ad una o più tappe, ospitando i ciclisti lungo il percorso, ma anche sostenendo in modo concreto il progetto. Per autofinanziarsi il team RiCiclabili ha lanciato infatti una campagna di crowdfunding al motto di “1 € al km”, tramite il portale di Eticarim, grazie al quale chiunque potrà dare una spinta al team, sostenendo il viaggio e la pubblicazione del Guidebook.

Il viaggio e tutti gli aggiornamenti di Riciclabili possono essere seguiti in tempo reale su:
Sito: http://www.riciclabili.net/
Facebook: https://www.facebook.com/riciclabili2017
Instagram: https://www.instagram.com/riciclabili/
Crowdfunding: http://www.eticarim.it/progetti/la_cortina_di_ferro_in_bicicletta_un_lungo_viaggio_nella_nostra_storia_233/index.html

Slow travel fest 2016

Passeggiate solidali COSPE a Firenze

Passeggiate ed eventi slow

Muoversi, in bici o a piedi, senza fretta, senza ansia. Recuperare un ritmo naturale, non forzato, tornare a sperimentare il piacere della scoperta, di noi, della natura, dell’altro.
Per decine, centinaia di migliaia di anni l’uomo è stato nomade. Dal 23 all’25 settembre torna ad esserlo, con il festival che celebra la cultura del viaggio lento, con incontri, escursioni e musica. A partire da Monteriggioni: incontri, arte, musica, escursioni sulla Via Francigena.

 

Tre giorni di incontri, escursioni, arte e musica per celebrare la cultura del viaggio lento, a piedi e in bicicletta: è questo il programma di Slow Travel Fest, il festival interamente che dal 23 al 25 settembre approda tra le mura del borgo medievale di Monteriggioni e lungo il tracciato della Via Francigena.

Il festival propone ogni giorno incontri con autori e grandi viaggiatori, escursioni nella natura, laboratori e spettacoli itineranti, così come i concerti serali nello splendido chiostro di Abbadia a Isola. Una tre giorni dedicata a viaggiatori, camminatori e ciclisti, dalle guide più esperte fino alle famiglie, bambini e a chi intende avvicinarsi a questa filosofia di viaggio.

Tra gli ospiti Wu Ming 2 con il suo libro “Il Sentiero Luminoso” che racconta il suo attraversamento a piedi della Pianura Padana, mentre il fotografo Rocco Rorandelli porta al festival il reportage Balkan Route, un viaggio – immortalato dalla prospettiva di un drone – seguendo le vie di terra dell’immigrazione sulle rotte migratorie balcaniche.

Tante le escursioni tematiche, coordinate da Andare a Zonzo, per scoprire la Montagnola senese e la Via Francigena, con itinerari tematici tra botanica, geologia e della storia del territorio. L’escursione “A Zonzo sotto le stelle” farà scoprire al pubblico il fascino di una notturna alla scoperta dell’astronomia e della magia delle stelle viste dalla Montagnola senese, mentre“Trekking&Sketching” sarà un percorso guidato per imparare a cogliere in pochi tratti disegnati, le suggestioni del bosco. Per gli amanti dell’avventura, Michael Bolognini di Geographical Research terrà dei laboratori itineranti sull’arte di preparare lo zaino, orientarsi, costruire una bussola o accendere un fuoco. Tante le attività per i più piccoli e le famiglie: cacce al tesoro, spettacoli itineranti, laboratori a cielo aperto.

Per il programma completo: www.slowtravelfest.it