C’é olio e ol-io! Degustazione di vino e olio

C'é olio e ol-io! Degustazione di vino e olio

C’é olio e ol-io! Degustazione di vino e olio

Sabato 24 e domenica 25 novembre una speciale degustazione alla Villa-Fattoria Le Sorgenti

L’olio EVO è un alimento primario, basta una semplice fetta di pane per rendere un piatto sublime” – G. Ferrari – Fattoria Le Sorgenti.

In occasione della frangitura del Laudemio 2018, la Fattoria Le Sorgenti vi invita a degustare il pregiato olio nuovo ed i suoi vini.

Una due giorni di festa dove sarà possibile visitare l’azienda ed essere guidati in un percorso eno-olio-gastronomico d’eccellenza. Vi faremo scoprire la qualità e la verità sull’olio extra vergine di oliva del nostro territorio, come si degusta e quali sono le sue eccezionali qualità organolettiche. Un viaggio tra i segreti dell’oro verde e sul suo più grande ambasciatore nel mondo:

il Laudemio che, proprio quest’anno, festeggia i 30 anni della sua nascita.

PROGRAMMA:

Sabato 24 e Domenica 25 Novembre Dalle ore 10.30 alle ore 19.30:

Degustazione olio:
Ol-IO e Laudemio 2018


Degustazione vini in Bag:
Chardonnay – Sangiovese – Merlot – Cabernet

Degustazione vini:

Sghiras, Respiro Chianti Colli Fiorentini, Codarossa Malbec, Scirus,

Calicò Metodo Classico.

Ore 11.00 e ore 16.00 Tour aziendale e visita ai vigneti (solo su prenotazione).

Evento gratuito, prenotazione obbligatoria.

Fattoria Le Sorgenti – Via Di Docciola 8 – Bagno a Ripoli (FI)
Per info e prenotazioni: tel. 055696004
Aggiornamenti su evento Facebook: https://www.facebook.com/events/297354247782377/

Annunci

Lattex+ Experience – Easter Edition

Lattex+ Experience a Villa Strozzi, Firenze

Lattex+ Experience a Villa Strozzi, Firenze

Ci sono rimedi che curano ogni disturbo e prevengono l’insorgere di possibili fastidi. Se finora vi siete affidati ad acqua, miele e limone ogni mattina, adesso è giunto il momento di passare a Lattex+.
La cura non prevede un’assunzione giornaliera ma è importante non perdere la regolarità delle dosi. Seguite dunque la prescrizione e presentatevi domenica 16 aprile alla Limonaia di Villa Strozzi, possibilmente non digiuni. Troverete un team di specialisti pronto a prendersi cura di voi con tecniche sopraffine.

LATTE✘+ E✘PERIENCE ☼ Day & Night ☾ Easter Edition

Tickets:
• Final release (20€) → bit.ly/LVS_tickets
• IN CASSA: €25

Line-up:
✭ Special guest: Lil’ Louis
✭ Sassy J
✭ Claudio Fabrianesi
✭ Mirko Casalini
✭ Bakerboy

Powered by Void Acoustics

Location: Limonaia di Villa Strozzi
Via Pisana 77, Firenze
Info: ✆ 338 8474740 // ✉️ info@lattexplus.com

Aperitivi a Villa Bardini

Aperitivi con musica a Villa Bardini - Firenze

Aperitivi con musica a Villa Bardini – Firenze

Gli aperitivi a Villa Bardini, gli appuntamenti fino a agosto
Perchè fare un aperitivo cattivo, in un posto brutto con musica scadente?
Siamo a Firenze! Fino a agosto proseguorno gli aperitivi a Villa Bardini, gioiello fiorentino con vista mozzafiato. Nel costo del biglietto di ingresso (8,00 euro) sono compresi l’aperitivo a seguire e la musica.
Tutte le info e i dettagli su: www.bardinipeyron.it

Una stagione di eventi con Sorsi di Musica, con i concerti in collaborazione con il Conservatorio Luigi Cherubini, a Villa Bardini, Costa San Giorgio, 2.

Orari: alle 17,30 nei mesi di aprile e maggio e alle 18,00 nei mesi di giugno, luglio ed agosto.

Sarà possibile parcheggiare l’auto gratuitamente nello spazio interno di Forte Belvedere, fino ad esaurimento posti.

Per info e prenotazioni
Tel 055 20066206 info@bardinipeyron.it

Martedì 5 aprile ore 17.30
Florence Cello Ensemble: i violoncellisti del Cherubini

Martedì 12 aprile ore 17.30
A due e a tre

Martedì 19 aprile ore 17.30
Viola Fest I

Martedì 26 aprile ore 17.30
Il Récital

Martedì 3 maggio ore 17.30
Beethoven e le Sonate per violoncello e pianoforte

Martedì 10 maggio ore 17.30
Schubertiade

Martedì 17 maggio ore 17.30
Il colore dei fiati

Martedì 24 maggio ore 17.30
Il piacere del far musica

Giovedì 26 maggio ore 17.30
I solisti di Florentia Consort

Martedì 31 maggio ore 17.30
A quattro mani

Martedì 7 giugno ore 18.00
Fantasie novecentesche

Martedì 14 giugno ore 18.00
Viola Fest II

Martedì 21 giugno ore 18.00
Giovani voci internazionali

Martedì 28 giugno ore 18.00
Il Quartetto

Martedì 5 luglio ore 18.00
Ottocento e Novecento alla tastiera

Martedì 12 luglio ore 18.00
Ottocento e Novecento alla tastiera, altri percorsi

Martedì 19 luglio ore 18.00
Omaggio ad Alexandre Tansman con chitarra e pianoforte

Martedì 26 luglio ore 18.00
Curiosità flautistiche

Martedì 2 agosto ore 18.00
Finale cantando

Open day a Villa Salviati

Villa Salviati a Firenze

Villa Salviati a Firenze – open day

Sabato 9 Maggio 2015. Un’ottima occasione per visitare gli Archivi Storici dell’Unione Europea (HAEU) che aprono al pubblico e anche per vedere Villa Salviati. Nella giornata di sabato 9 maggio sarà inaugurata alle 10:00 con la premiazione del concorso artistico “Sorveglianza e Democrazia in Europa”: rivolto agli studenti delle Accademie di Belle Arti di Firenze e Carrara. L’opera del vincitore sarà poi esposta stabilmente presso la Villa. Sarà comunque possibile ammirare i lavori dei giovani artisti partecipanti al concorso proprio il 9 maggio, in una mostra dove saranno esposti i bozzetti dei 15 finalisti, ai quali si aggiungono anche una decina di opere dei professori dell’Accademia.

Alle 10.30 il concerto del Maestro Marco Vavolo con una selezione di inni nazionali dei 28 paesi dell’Unione Europea e, durante tutto il girono le visite guidate agli spazi di Villa Salviati, curate dall’Associazione Città Nascosta, arricchite dagli spettacoli e dai laboratori circensi proposti dall’Associazione di Circo En Piste. Infine i laboratori culinari rivolti ai ragazzi promossi dal magazine Excellent Gusto.

L’open day si chiuderà alle ore 16 con il concerto del Coro Novecento di Fiesole, che saluterà i visitatori con brani della canzone popolare italiana.

Open day a Villa Salviati

Villa Salviati a Firenze

Villa Salviati a Firenze – open day

Sabato 9 Maggio 2015. Un’ottima occasione per visitare gli Archivi Storici dell’Unione Europea (HAEU) che aprono al pubblico e anche per vedere Villa Salviati. Nella giornata di sabato 9 maggio sarà inaugurata alle 10:00 con la premiazione del concorso artistico “Sorveglianza e Democrazia in Europa”: rivolto agli studenti delle Accademie di Belle Arti di Firenze e Carrara. L’opera del vincitore sarà poi esposta stabilmente presso la Villa. Sarà comunque possibile ammirare i lavori dei giovani artisti partecipanti al concorso proprio il 9 maggio, in una mostra dove saranno esposti i bozzetti dei 15 finalisti, ai quali si aggiungono anche una decina di opere dei professori dell’Accademia.

Alle 10.30 il concerto del Maestro Marco Vavolo con una selezione di inni nazionali dei 28 paesi dell’Unione Europea e, durante tutto il girono le visite guidate agli spazi di Villa Salviati, curate dall’Associazione Città Nascosta, arricchite dagli spettacoli e dai laboratori circensi proposti dall’Associazione di Circo En Piste. Infine i laboratori culinari rivolti ai ragazzi promossi dal magazine Excellent Gusto.

L’open day si chiuderà alle ore 16 con il concerto del Coro Novecento di Fiesole, che saluterà i visitatori con brani della canzone popolare italiana.

150 anni di Firenze capitale

Tramonto sull'Arno a Firenze

Tramonto sull’Arno a Firenze

Gli eventi per festeggiare i 150 anni di Firenze Capitale:

Dal 3 febbraio al 6 giugno 2015, mostra all’Archivio di Stato ‘Una Capitale e il suo architetto’: un importante momento storico documentato da carteggi, plastici, dipinti e oggetti dell’architetto Giuseppe Poggi e al nuovo disegno urbanistico di Firenze. Orari: dalle 9 alle 17, dal lunedì al sabato e dalle 9 alle 13 la domenica. (Chiuso Pasqua e Lunedì dell’Angelo, 25 aprile, 1 maggio, 2 giugno).
Eventi collaterali: Matinées musicali “La musica nei salotti e nei teatri fiorentini negli anni di Firenze Capitale” con gli Amici della Musica di Firenze (alle ore 11 nei giorni 15 e 29 marzo, 12 e 26 aprile, 10 e 24 maggio); Mattinata di studi “Presenze femminili nella Firenze Capitale d’Italia” in collaborazione con l’Associazione Archivio per la memoria e scrittura delle donne (18 aprile); Giornata di studi “Lo spettacolo a Firenze Capitale. Spazi e programmazione teatrale nella Capitale” (19 maggio) e “Musica e critica al tempo di Firenze Capitale d’Italia” in collaborazione con l’Università di Firenze (3 giugno).

Fino al 5 aprile 2015, mostra in sede ente cassa: ‘Firenze com’era nelle vedute di Fabio Borbottoni”. Con apparati multimediali che svelano il passaggio dalla Firenze del passato a quella di oggi grazie alle fotografie realizzate per l’occasione da Saverio De Meo. Previsti anche laboratori didattici e visite guidate per le scuole.

Iniziative della Comunità Ebraica: Una delle maggiori ragioni per cui Firenze divenne anche capitale dell’arte fu la sua capacità di accogliere culture diverse adottandole e interpretandole secondo la propria sensibilità. Il ciclo di iniziative mira dunque a valorizzare il ruolo della sinagoga e illustrare la diffusione del gusto orientalista a Firenze con una serie di Conferenze al Tempio Maggiore.

  • 19 marzo – Il Canale di Suez. La seconda egittomania dal Aida al servito del Kedivè di Egitto
  • 28 aprile – Il tepidario di Roster e la moda delle piante esotiche
  • 28 maggio – Il Tempio ebraico feconda sintesi dell’eclettismo e il suo giardino d’oriente nel progetto del Treves
  • 14 giugno – Simboli e richiami d’oriente nei monumenti dei cimiteri fiorentini
  • Luglio/Agosto (date da definire) – Progetto son e lumière. La storia fa spettacolo alla Sinagoga
  • 29 ottobre – Gli oggetti sinagogali in stile orientali e il collezionismo ebraico
  • 19 novembre – La musica e gli echi verdiani nella liturgia sinagogale

20 settembre 2015 “Il Cortile dei Fiorentini: l’Archeologia di Firenze Capitale d’Italia”: progetto che prevede la valorizzazione e la riapertura, per la prima volta dopo anni, dei cosiddetti “Cortili maggiore e minore dei Fiorentini”, collocati nella parte interna del Palazzo della Crocetta, sede del Museo Archeologico Nazionale di Firenze, restaurati e dotati di una nuova illuminazione col contributo dell’Ente Cassa.

22 ottobre 2015 Giornata di Studi al Museo di Casa Martelli sul tema i “Salotti Fiorentini”: verranno illustrati i dibattiti culturali, mondani e politici nel periodo dal Granducato alla Toscana postunitaria.

26 novembre 2015 “L’Accademia di Belle Arti negli anni Firenze Capitale 1865-1870”: convegno che esaminerà storicamente alcuni aspetti della cultura artistica di quel periodo (dalle ore 9 alle ore 19, nell’aula della Minerva).

150 anni di Firenze capitale

Tramonto sull'Arno a Firenze

Tramonto sull’Arno a Firenze

Gli eventi per festeggiare i 150 anni di Firenze Capitale:

Dal 3 febbraio al 6 giugno 2015, mostra all’Archivio di Stato ‘Una Capitale e il suo architetto’: che documenta questo importante momento storico con carteggi, plastici, dipinti e oggetti riferiti all’attività dell’architetto Giuseppe Poggi e al nuovo disegno urbanistico di Firenze. Orari: dalle 9 alle 17, dal lunedì al sabato e dalle 9 alle 13 la domenica. (Chiuso Pasqua e Lunedì dell’Angelo, 25 aprile, 1 maggio, 2 giugno).
Eventi collaterali: Matinées musicali “La musica nei salotti e nei teatri fiorentini negli anni di Firenze Capitale” con gli Amici della Musica di Firenze (alle ore 11 nei giorni 15 febbraio, 15 e 29 marzo, 12 e 26 aprile, 10 e 24 maggio); Mattinata di studi “Presenze femminili nella Firenze Capitale d’Italia” in collaborazione con l’Associazione Archivio per la memoria e scrittura delle donne A. Contini Bonacossi (18 aprile); Giornata di studi “Lo spettacolo a Firenze Capitale. Spazi e programmazione teatrale nella Capitale” (19 maggio) e “Musica e critica al tempo di Firenze Capitale d’Italia” in collaborazione con l’Università degli Studi di Firenze (3 giugno).

Dal 17 febbraio al 5 aprile 2015, mostra in sede ente cassa: ‘Firenze com era nelle vedute di Fabio Borbottoni”. Per l’occasione sono stati predisposti apparati multimediali che accompagnano il visitatore nella comprensione del passaggio dalla Firenze del passato a quella di oggi grazie alle fotografie realizzate per l’occasione da Saverio De Meo. Previsti anche laboratori didattici e visite guidate per le scuole.

Iniziative della Comunità Ebraica: Una delle maggiori ragioni per cui Firenze divenne anche capitale dell’arte fu la sua capacità di accogliere culture diverse adottandole e interpretandole secondo la propria sensibilità. Il ciclo di iniziative mira dunque a valorizzare il ruolo della sinagoga e illustrare la diffusione del gusto orientalista a Firenze con una serie di Conferenze al Tempio Maggiore.

  • 22 febbraio – Il Tempio ebraico simbolo d’Oriente. Scoperte nel restauro, le decorazioni, gli arredi lignei nella Sinagoga di Firenze
  • 19 marzo – Il Canale di Suez. La seconda egittomania dal Aida al servito del Kedivè di Egitto
  • 28 aprile – Il tepidario di Roster e la moda delle piante esotiche
  • 28 maggio – Il Tempio ebraico feconda sintesi dell’eclettismo e il suo giardino d’oriente nel progetto del Treves
  • 14 giugno – Simboli e richiami d’oriente nei monumenti dei cimiteri fiorentini
  • Luglio/Agosto (date da definire) – Progetto son e lumière. La storia fa spettacolo alla Sinagoga
  • 29 ottobre – Gli oggetti sinagogali in stile orientali e il collezionismo ebraico
  • 19 novembre – La musica e gli echi verdiani nella liturgia sinagogale

20 settembre 2015 “Il Cortile dei Fiorentini: l’Archeologia di Firenze Capitale d’Italia”: progetto che prevede la valorizzazione e la riapertura, per la prima volta dopo anni, dei cosiddetti “Cortili maggiore e minore dei Fiorentini”, collocati nella parte interna del Palazzo della Crocetta, sede del Museo Archeologico Nazionale di Firenze, restaurati e dotati di una nuova illuminazione col contributo dell’Ente Cassa.

22 ottobre 2015 Giornata di Studi al Museo di Casa Martelli sul tema i “Salotti Fiorentini”: verranno illustrati i dibattiti culturali, mondani e politici nel periodo dal Granducato alla Toscana postunitaria.

26 novembre 2015 “L’Accademia di Belle Arti negli anni Firenze Capitale 1865-1870”: convegno che esaminerà storicamente alcuni aspetti della cultura artistica di quel periodo (dalle ore 9 alle ore 19, nell’ aula della Minerva).