Cookstock & Market

Pimp My Vintage Market

Pimp My Vintage Market

A settembre la stagione riparte di slancio con un Festival tutto da gustare!
Da venerdì 6 a domenica 8 settembre a Pontassieve va in scena Cookstock, la Woodstock dedicata al mangiare (e bere) bene e alla musica che si tiene ogni anno per le vie del centro storico fino alla Sieve.
Tanti eventi e gustose novità per iniziare nel migliore dei modi la stagione.
Novità di quest’anno il Market di Pimp My Vintage che porterà in città una speciale selezione di stand di vintage e artigianato, produttori indipendenti, vinili, designer e nuovi creativi.
Lo spazio dedicato al Market sarà in via Tanzini, tra la Porta fiorentina e la Piazza del Comune.

La ciliegina sulla torna di un programma pieno di eventi: degustazioni, vino, street food, concerti, attività all’aperto e tante belle sorprese.

Pimp my Vintage: un viaggio tra passato e futuro!
Gli eventi di Pimp My Vintage sono un viaggio per scoprire e riscoprire capi unici (selezionati, rivisitati, personalizzati), prodotti creativi, gioielli fatti a mano, nuove linee e brand emergenti, il lavoro prezioso di vecchi e nuovi artigiani , la creatività e l’estro di illustratori e makers 2.0. Ma anche per scoprire nuovi spazi e nuovi modi di viverli (market negli hotel, nelle case private, nelle strade e nelle piazze, nei locali e dovunque sia possibile, anche se sembra impossibile). Eventi tutti da vivere, dove scoprire pezzi unici ma anche vivere vere e proprie esperienze, con un’atmosfera speciale e la possibilità di conoscere e condividere la passione e la ricerca di chi lavora in questo mondo: immaginando, creando o dando nuova vita a capi e oggetti unici.


“Ove la Sieve al gusto si confonde”
Cookstock è un festival enogastronomico, la scorsa edizione ha aperto le sue porte ad oltre 40.000 persone con eccellenze del mondo del vino e del cibo, ma non solo. Tre giorni di eventi, presentazioni e concerti dislocati in tutta la città: un’occasione per riscoprire le piazze e i monumenti cittadini in una nuova veste, accanto a produttori locali e associazioni della Val di Sieve.

Per info e dettagli: http://bit.ly/cookstock_market

La primavera a suon di Jazz e Vintage

La primavera arriva a suon di musica Jazz e vintage

La primavera arriva a suon di musica Jazz e vintage

Diamo il benvenuto alla primavera con un’esplosione di Vintage e ottima musica a due passi da Firenze.

Dal 21 al 24 marzo arriva la ventiduesima edizione del Giotto Jazz Festival: quattro giorni di appuntamenti con concerti, aperitivi, brunch, feste ed altri eventi. Ancora una volta il paese natale di Giotto sarà l’epicentro del jazz e del funky in Toscana con un ricco programma pensato per offrire ai partecipanti un’esperienza più completa e coinvolgente possibile.
Domenica 24 marzo chiusura in bellezza con una speciale mostra-mercato: i migliori stand di vintage ci aiuteranno nel cambio armadio, insieme a gioielli e tanto artigianato creativo per iniziare la stagione col piede giusto. La colonna sonora questa volta sarà dal vivo, con grandi concerti ed eventi, non mancherà ovviamente il buon cibo e la giornata si chiude in bellezza con uno speciale dj set vintage in piazza.

Il programma completo
21-24 Marzo
Giotto Jazz Festival 2019

Gio 21 – Teatro Giotto
▪️h.21:15 GINEVRA DI MARCO e ORCHESTRA MULTIETNICA DI AREZZO

Ven 22 – Teatro Giotto
▪️h.19:30 Apericena + Tommaso Carlà (dj set)
▪️h.21:00 White Orcs
▪️h.22:15 IDA NIELSEN
▪️h.00:00 NBS meets DISORDER (party)

Sab 23
▪️h.17:30 Biblioteca Comunale FABIO MORGERA trio
▪️h.22:00 Teatro Giotto CALIBRO 35
▪️h.23:30 Teatro Giotto Matteo Banchi (Garlics Gang dj set)

Dom 24
▪️h.11:00 Centro storico mostra/mercato vintage
▪️ ore 12:00 Centro storico Aperitivo in piazza Paolo&Paolo djset
▪️h.12:30 Locanda L’Antica Porta di Levante Jazz& Brunch DARIO CECCHINI “soul check”
▪️h.16:00 Chiesa di san Giovanni Battista JULY GOSPEL SINGERS
▪️h.18:00 Aperitivo in Piazza con Piggy aka Jddj dj
▪️h.21:15 Teatro Giotto SERGIO CAMMARIERE trio

Domenica 24 marzo

ore 11:00 Centro storico, Vicchio. Apertura mostra/mercato vintage con vinili, libri, vestiti, artigianato e ceramiche.

ore 12:30 Locanda L’Antica Porta di Levante, Vicchio Jazz& Brunch

ore 13:30 Locanda L’Antica Porta di Levante, Vicchio Dario Cecchini “soul check”

Dario Cecchini, sax / Vincenzo Genovese: tastiere / Luca Scorziello: percussioni / feat. Nadyne Rush: voce
Soul Check nasce intorno alla musica di Dario Cecchini. Il compositore e leader dei Funk Off questa volta mette su un progetto dalle dimensioni ridotte ma con uno spessore musicale sempre altissimo. Molti brani cantati e una musica sempre a cavallo tra jazz, soul, funk ci mostrano un nuovo volto delle composizioni di Cecchini, più intimo, più meditativo, più da club, ma senza perdere l’energia e quella vena di umorismo che da sempre permeano la sua musica.
brunch e concerto e 35,00

ore 16:00 Chiesa di san Giovanni Battista, Vicchio (FI)

July Gospel Singers direttore Luca Luglio

Luca Luglio: piano / Leonardo Baggiani: basso / Stefano Negri: sax / Leonardo D’apote: batteria
I July Gospel Singers, diretti dal maestro Luca Luglio, sono un ensemble di cantanti e musicisti di estrazione musicale eterogenea: unicità artistica nel panorama nazionale. L’ originalità del gruppo viene esaltata dal movimento e gli originali arrangiamenti, lasciano trasparire una miscela di blues, soul, funk e jazz tenendo al centro e come caratteristica l’esaltazione della vocalità e proponendo armonizzazioni originali talvolta richiamanti al classico.
ingresso libero

ore 18:00 Aperitivo in Piazza con Piggy aka Jddj dj

ore 21:15 Teatro Giotto, Vicchio (FI)
Sergio Cammeriere trio. Sergio Cammariere: voce, pianoforte / Luca Bulgarelli: contrabbasso / Amedeo Ariano: batteria
Un concerto che raccoglie tutto il mondo musicale di Sergio Cammariere, quello di cantautore e pianista, inciso nell’album intitolato “Io”. Lo spettacolo rispecchia l’animo e l’approccio musicale unico dell’artista, una perfetta combinazione tra intensi momenti di poesia, intrisi di suadenti atmosfere jazz e coinvolgenti ritmi latini che accendono il live con calde atmosfere bossanova. Cammariere recupera dal baule dei ricordi i suoi successi più acclamati, come “Tempo perduto”, “Via da questo mare”, “Tutto quello che un uomo”, “Dalla pace del mare lontano”, “L’amore non si spiega”, dipingendoli di nuove sfumature. Equilibrio armonico, intensità emotiva, ritmi incalzanti e venature latine caratterizzano questo concerto insieme agli immancabili tributi e gli omaggi ai memorabili cantautori che lo hanno ispirato durante la sua carriera.
Posto numerato € 20/18 + d.p.

Effetto Venezia 2018 a Livorno

Effetto Venezia a Livorno

Effetto Venezia a Livorno

Abbiamo Firenze, l’Isola d’Elba, Lucca, Siena e Livorno. Beh dai, pure Pisa, via, va detta. Il mare e la montagna, arte, cibo, vino, cipressi e colline. Adesso abbiamo pure Venezia, e che volete di più? 
Non si tratta di un’annessione postuma ma del bellissimo evento che si tiene ogni anno nello storico quartiere la Venezia di Livorno. Questa edizione tutto il programma di spettacoli, concerti, incontri, mostre e performance ruota intorno al tema “Diversis gentibus una”.
Dal 1 al 5 agosto i canali di Livorno si accendono con la 33esima edizione di “Effetto Venezia”:  cinque serate per una città.
Musica, artisti di strada, eventi, ristoranti, concerti (tutti gratuiti) e palcoscenici in ogni angolo del caratteristico rione portabandiera della labronicità nel mondo. Un quartiere che finalmente si è arricchito anche del Museo della Città, aperto ad aprile scorso nello spazio dei Bottini dell’Olio a ridosso del palco principale e quindi inserito nel cuore pulsante della manifestazione.
Ma scoprendo la tenda e dando una sbirciata all’interno ecco che appaiono chiari i primi nomi di spicco di questa 33esima edizione di Effetto Venezia. Stiamo parlando degli Zen Circus che si esibiranno gratuitamente il 2 agosto sul main stage di piazza del Luogo Pio.
Ma un’altra band sarà pronta ad animare e far ballare la pizza livornese. Ecco che il 4 agosto, sempre in piazza del Luogo Pio, i riflettori si accenderanno sui “vincitori pop-morali” del Festival di Sanremo 2018: “Lo Stato Sociale”.
Domenica 5 Agosto la scena rock livornese si riunisce nuovamente sul main stage di Effetto Venezia per rendere il suo tributo al Duca Bianco. Ci saranno Bobo Rondelli, e la sua band, gli Snaporaz feat. Andrea Ferraro, i Sinfonico Honolulu, e i B- Folks.
Il tema di quest’anno? “Terra di talenti tra arte, cultura e sport…”. E’ questo il titolo della edizione 2018 che vedrà la festa rendere omaggio alla gloriosa storia sportiva della città e ai suoi atleti olimpici e azzurri d’Italia che si sono distinti nelle diverse discipline sportive sui campi di gara di tutto il mondo. E proprio all’interno del sopracitato Museo della Città si svolgerà una mostra itinerante del Museo del Calcio Figc del Centro Tecnico Federale di Coverciano con i cimeli delle più grandi leggende.
La kermesse culturale propone cinque serate con un ricco programma di appuntamenti in uno dei quartieri più caratteristici della città, La Venezia, attraversato da ponti e canali navigabili. A partire dalle 19 ogni sera si potrà assistere a spettacoli di musica e teatro, curiosare tra mercatini artigianali, visitare mostre e prendere parte a caffè letterari, cenare a lume di candela lungo le ‘spallette dei canali’ e magari percorrere gli stessi canali a bordo di un battello o di un ‘sandalo veneto’.
Livorno,vari luoghi, dalle 19 fino a tarda notte

Settembre: Prato è spettacolo!

Settembre: Prato è spettacolo! Concerti ed eventi 2017

Settembre: Prato è spettacolo! Concerti ed eventi 2017

Non esiste motivo per cui un fiorentino debba andare a Prato. Così almeno si è pensato per anni. Poi è arrivato il Pecci e, mentre Firenze era immersa nel Rinascimento, Prato guardava al presente e al futuro dell’arte (e delle arti). Oggi Prato è una realtà molto attiva e con una capacità attrattiva capace di smuovere persino un fiorentino (impresa non da poco).
Arte e cultura. Il settembre pratese punta su nomi importanti della musica, ma i concerti che si terranno in piazza Duomo non sono che la punta dell’iceberg. Il richiamo per poi scoprire che c’è molto altro in programma, dalle mostre agli spettacoli teatrali, dall’editoria e musica indipendenti alle visite guidate e agli eventi e laboratori per bambini per un vero e proprio “festival diffuso” come temi e come spazi.

Baustelle in concerto a Firenze

Baustelle in concerto a Prato

Il programma completo

Piazza Duomo

31 Agosto
Brunori Sas | A casa tutto bene tour
Opening act Tommaso Novi
Posto unico parterre in piedi 18 euro + d.p.| Posto unico tribuna a sedere 25 euro + d.p.| Prevendite circuito Box Office Toscana e on line http://www.boxol.it

1 Settembre
Afterhours + Luci della centrale elettrica
Parterre in piedi 25 euro + d.p.| Tribuna a sedere 35 euro + d.p.

2 Settembre
Litfiba

Parterre in piedi 32 euro + d.p.| Tribuna a sedere 42 euro + d.p.

3 Settembre
Baustelle
Opening act Verdiana Raw

Parterre 25 euro + d.p. |Tribuna 35 euro + d.p. |

4 Settembre
Benjamin Clementine
Opening act BIRTHH

Primo settore parterre numerato a sedere 35 euro + d.p. Secondo settore parterre numerato a sedere 30 euro + d.p. Terzo settore posto unico tribuna a sedere 25 euro + d.p.

5 Settembre
Camerata Strumentale Città di Prato

Ingresso libero

La Piazza dei Piccoli

Piazza Santa Maria in Castello e Piazza delle Carceri si trasformano un enorme parco giochi per bambini. Il programma.

Eventi Diffusi

31 agosto
Maciste contro tutti: il grande evento che 25 anni fa fece di Prato la capitale della musica indipendente.

A cura di Fabio Fantini. Progetto prodotto da Fonderia Cultart e Centro Pecci Prato fino al 30 settembre, ingresso libero.

1 Settembre
Sognatori Anonimi
Opere di Martina Futura Caschera, Alessia Castellano, Marino Neri e Beatrice Pucci Ispirate dai sogni dei sognatori anonimi.
Nei giorni successivi la mostra sarà visitabile negli orari d’apertura del museo: martedì, mercoledì, giovedì: 10 -15; venerdì e sabato: 10-19; domenica 15-19. Ingresso 7 euro che include: museo, mostra il Capriccio e la Ragione. Eleganze del Settecento europeo, mostra Sognatori Anonimi.

Riservato ai partecipanti al festival: biglietto ridotto per la mostra 4 euro. A cura di Zappa. Fino al 17 settembre, ingresso libero

2 e 3 Settembre
Fortezza Santa Valvola

2 settembre: Alessandro Fiori / Solki / MiticiGorgi / Daniel D. Demented dj / Fluize.
3 settembre: VO / CRTVTR / Idlegod / Naresh Ran / Bad Girl.
A cura di Santa Valvola Records, Barock, Urban Skatepark, Cencio’s club e le label Diodrone e Millessei dischi. Dalle 18,30. Ingresso libero

2 Settembre
7cori per 7embre

L’Associazione Corale Euphonios cerca di riportare il canto corale in primo piano regalando a tutti una giornata ricca di splendida musica. Il sabato pomeriggio il centro sarà riempito di differenti armonie grazie a numerose formazioni corali provenienti da tutta la Toscana che animeranno le principali piazze di Prato con le loro esibizioni. La sera invece sarà il palco del Giardino Buonamici ad ospitare i cori di spicco della scena musicale corale per un concerto indimenticabile e ricco di emozioni. Dalle ore 18.30, Vie e piazze del Centro Storico.

3 Settembre
Orchestra Nazionale Artes

La più grande struttura interamente privata della Provincia di Prato, la Scuola di Musica Artes organizza corsi di base e di perfezionamento nella sua sede di viale Marconi 36/D a Prato e nelle sedi periferiche in altre Regioni d’Italia. Dirigono i migliori allievi di Florence Conducting Masterclass, il corso di perfezionamento in direzione d’orchestra tenuto dal M° Massimiliano Caldi. In programma musiche di W. A. Mozart, P. I. Tchaikovsky, R. Wagner, L. van Beethoven. Ore 18, Museo del Tessuto.

4 Settembre
XVII Da Sponda a Sponda

Manifestazione ludico/motoria aperta a tutti con percorsi di 5 Km e 10 Km lungo le sponde del Bisenzio. Ore 21, via Santa Trinita | camminata. A Cura di Cai Prato

5 settembre
Di quartiere in quartiere: passeggiata alla scoperta dei 4 rioni della Palla Grossa

Dove si trovava la prima porta Santa Trinita all’interno del quartiere dei Rossi? Dov’è la chiesa di San Marco, che ha dato il nome al quartiere dei Verdi? Tante le curiosità, le storie, gli aneddoti che ci accompagneranno in questo viaggio: scarpe comode e via! Si parte alla scoperta dei Quartieri della Palla Grossa! Quota di partecipazione 5€ (gratuita se in possesso di un biglietto del festival). Ore 18, incontro in Porta Mercatale. Info e iscrizioni: tel: 3405101749 e-mail info@artemiaprato.it

6 settembre
Come sono nati i quartieri della Palla Grossa?

I protagonisti dell’antico torneo della Palla Grossa di Prato sono i quattro rioni in cui è divisa la città, ed ognuno di essi ha un colore e un simbolo. Sapreste abbinare ad ogni quartiere il suo simbolo? Se la risposta è incerta e volete scoprire un pezzo di storia pratese vi portiamo a visitare il salone del consiglio del Comune di Prato, dove sono conservati gli affreschi che raffigurano i simboli delle quattro compagnie armate. Ore 16, incontro in Piazza del Comune.

Quota di partecipazione 5€ (gratuita se in possesso di un biglietto del festival). Info e iscrizioni: tel: 3405101749 e-mail info@artemiaprato.it

7 settembre
Progetto Zero

Dal tramonto fino a tarda notte, un percorso dedicato alla musica elettronica (Guest TBA). A cura di Freaky Deaky. Ore 19, Anfiteatro Museo Pecci.

7 settembre
Settembre per Prama

Una serata per sostenere il progetto Prama della Fondazione Ami.
Aperitivo e musica con Santa Lucia Big Band, swing e latino americano anni ’50. Ore 19, Giardini di Sant’Orsola.

8 settembre
Corteggio Storico

9 settembre
Progetto Zero

Aperitivo, musica e show cooking in collaborazione con “I Frari delle Logge”. Tutte le info su artisti e modalità di accesso a breve disponibili su: http://www.freakydeaky.it. Ore 17, Castello dell’imperatore.

9 e 10 Settembre
Oioi minimarket di editoria indipendente

Editoria indipendente, autoproduzioni, illustrazione, grafica e fotografia, con uno sguardo alle arti contemporanee al nuovo e al diverso. Info: infooioifestival@gmail.com. Ore 16-24, Giardino Buonamici.

10 settembre
Vero su bianco

Spettacolo di Riccardo Goretti e Edoardo Nardin, ingresso libero. Ore 21, Giardino Buonamici.

10 Settembre
Maciste contro tutti 25 anni (1992 – 2017)  Epica Etica Etnica Pathos

ore 21, Anfiteatro Centro Pecci.

16 Settembre
Inaugurazione bassorilievo e spettacolo “Autoanalisi”

Sarà inaugurata, alla presenza delle autorità, l’installazione di un bassorilievo ceramico, dedicato al mondo del lavoro tessile, realizzato dall’artista Leonetto Tintori e donato dal C.R.A.L. del Lanificio “L. Pecci”. A seguire aperitivo/cena e successivamente spettacolo di cabaret a cura della Compagnia “La 5° abbondante” con la regia di Paolo Gonfiantini. Ingresso gratuito all’intero evento senza necessità di prenotazione. Info: tel. 347 8293472
A cura di Laboratorio per Affresco. Ore 18,30, Museo del Tessuto.

16 e 17 Settembre
Foto Gang

È una libreria indipendente. Nato come un evento itinerante, Foto Gang è già stato ospitato allo Spazio Boss a La Spezia, Spazio Raw a Milano, Xframe Studio a Venezia, Fondazione Studio Marangoni a Firenze. Lo scopo di questa iniziativa è la diffusione di creazioni editoriali indipendenti dando una vetrina ad autori, collettivi e case editrice indipendenti internazionali. Saranno anche organizzate presentazioni, proiezioni, atelier sempre legati al tema dell’editoria e della fotografia, aperti a un pubblico di ogni età e curiosità.

A cura di Simone Ridi, CUT Circuito Urbano Temporaneo, Zine Tonic, Quilombo. Quilombo, via Santa Chiara.

Sabato Beat a Fucecchio

Sabato Beat: vintage car, scooter, vinili, vestiti a La limonaia di Fucecchio (FI)

Sabato Beat: vintage car, scooter, vinili, vestiti a La limonaia di Fucecchio (FI)

Pronti per un sabato beat?
Sabato 27 Maggio a La Limonaia Club Fucecchio va in scena la 9 edizione dedicata a vintage car e scooter e allo stile 60’s.
Un’intera giornata con dj set ● food & drinks ● mercatino di abiti vintage e vinili. Da non perdere per tutti gli appassionati, ma anche per i curiosi e per passare un sabato diverso e beat!
Lucidate i paraurti delle auto e preparate la miscela che si sgassa anche quest’anno!

PROGRAMMA:

– Ore 15.00 – Ritrovo a La Limonaia
Iscrizione al giro con gadget

– Ore 16.00 – Scooter & Mini Raid con merenda

– Ore 19.30 – Ritorno a La Limonaia: Cena & Djset

➡ Ore 22.30 LOS INFARTOS live
(Garage/Beat/Psych/SuperFuzz – ITA)
www.facebook.com/losinfartosband/

– Ore 23:30 – Djset Selvaggio con:

● LUKINO UNGAWA (’50 e 60′ Savage Rhythm)
bit.ly/lukinoungawa

● GIANNI FUSO (Festival Beat Salsomaggiore Terme)
bit.ly/GianniFuso

● HENRY (Garageland Milano)
bit.ly/HenryDj

● JACK GARAGE (Sabato Beat)
bit.ly/jackgaragedj

● BELVEDERE (Montopolounge)
bit.ly/BelvedereDj

● KETO ( (Dodo Beat Pisa)
bit.ly/KetoDj

ingresso gratuito – dalle 15:00 alle 4:00

▽ ▼ ▽

LOS INFARTOS
(Garage/Beat/Psych/SuperFuzz – ITA)

Los INFARTOS sono ( Johnny Psycho – Batteria/voce, Andrea Fabrizii – Basso/urla, Giulio Di Furia – Tastiera/voce principale, Federico Falconi – Chitarra/voce ) band formatasi a fine 2014.

Forti di esperienze pregresse con gruppi e artisti come : ELECTRIC FLASHBACK, TITO AND THE BRAIN- SUCKERS, LEIGHTON KOIZUMI, GANGSTER BOOGIES, I FARABUTTI e LOS EXPLOSIVOS.

LOS INFARTOS mescolano la tipica distorsione del garage punk a ritmi che spaziano dal soul al blues fino ad arrivare alla psichedelia tipica dei 60′.

Il 12 Novembre 2016 pubblicano il loro primo Singolo “Another Face” composto anche dalle due b-side “Cry in the morning” e “Monkey”, disponibile sia in vinile formato 7″ che in audio CD.

Dai Count Five a Ray Charles, dagli Easybeats a Santana, dal piu intricato ritmo tribale alla distorsione più ruvida. Maniaci del fuzz e adoratori della cultura beat, garantiscono un live incendiario e travolgente… fino a farvi letteralmente esplodere il cuore nel petto!

Seguili su facebook > www.facebook.com/losinfartosband/

▽ ▼ ▽

CONSIGLI PER PERNOTTARE A FUCECCHIO E DINTORNI

– Affittacamere Il Poggio (450m da Parco Corsini)
info > http://www.affittacamereilpoggio.it/

– La Campagnola – Fucecchio ( 2km da Parco Corsini)
info > http://www.lacampagnolahotel.com/

– Ostello Ponte De’ Medici – Ponte A Cappiano (4,5 km da Parco Corsini)
info > http://bit.ly/ostellopontedemedici

– Hotel San Carlo – Santa Croce sull’Arno (4,8 km da Parco Corsini)
info > http://www.sancarlohotel.eu/

– La Vecchia Fornace – Santa Croce sull’Arno (5,1 km da Parco Corsini)
info > http://bit.ly/lavecchiafornace

– Agriturismo La Pineta – La Torre (5,7 km da Parco Corsini)
info > http://bit.ly/lapinetaagr

– Agriturimo La Castellina – La Torre (6,3 km da Parco Corsini)
info > http://www.lacastellina.org/

– Le Colombaie Agriturismo – Massarella (7,4 km da Parco Corsini)
info > http://bit.ly/lecolombaie

– Il Poggetto – Massarella (8,8 km da Parco Corsini)
info > http://bit.ly/ilpoggetto

– Hotel Elio – San Miniato Basso (7,7 km da Parco Corsini)
info > http://bit.ly/albergoelio

– Villa Sonnino – San Miniato Basso loc. La Scala (9,1 km da Parco Corsini)
info > http://www.villasonnino.com/it/

– Hotel San Miniato – San Miniato (9,5 km da Parco Corsini)
info > http://bit.ly/hotelsanminiato

– Hotel Miravalle – San Miniato (10 km da Parco Corsini)
info > http://bit.ly/miravallehotel

▽ ▼ ▽

INFO
messaggio privato a:
– La Limonaia Club Fucecchio > http://bit.ly/lalimonaiafucecchio

▽ ▼ ▽

La Limonaia Club Fucecchio
Parco Corsini – Fucecchio (FI) – 50054
www.facebook.com/lalimonaiaclubfucecchio/

Roscoe Mitchell Sextet plays Coltrane

Roscoe Mitchell Sextet plays Coltrane

Roscoe Mitchell Sextet plays Coltrane

Pisa Jazz e Music Pool presentano: ROSCOE MITCHELL SEXTET Plays Coltrane.
La settimana parte con il ritmo giusto. Si tratta solo di andare a Pisa per Roscoe Mitchell Sextet plays Coltrane.

Roscoe Mitchell, sassofono contralto, sassofono soprano, sassofono sopranino, flauto
Mazz Swift, violino
Tomeka Reid, violoncello
Silvia Bolognesi, contrabbasso
Junius Paul, contrabbasso
Vincent Davis, batteria

Ingresso: 22/20 euro (più diritti di prevendita)
Prevendite online: http://bit.ly/2hW9RFp

Un progetto originale, che vede Mitchell attorniato da musicisti di indiscutibile rilevanza come la violoncellista Tomeka Reid, la violinista Mazz Swift, la contrabbassista Silvia Bolognesi, il contrabbassista, Junius Paul, il batterista Vincent Davis.

Geniale compositore e polistrumentista, fra le anime del multiforme e storico Art Ensemble of Chicago, Roscoe Mitchell non è solo un protagonista delle più creative avanguardie musicali africano-americane, ma un conoscitore profondo delle tradizioni della propria cultura, che affonda le radici nel jazz e nella sua storia. Mitchell, in occasione del cinquantenario della morte di John Coltrane, affronta alcune fra le più significative pagine coltraniane, rivivificandone lo spirito, cogliendone l’essenza e il più profondo significato, esaltandone la perenne modernità.

Ore 21-23. Cinema Nuovo – Piazza della Stazione, 16, 56125 Pisa

Luca Mercalli: Lectio Magistralis a Prato

Luca Mercalli - Lectio Magistralis sulla fine del mondo

Luca Mercalli – Lectio Magistralis sulla fine del mondo

Poco tempo fa vi ho invitato in un post a partecipare alla Lectio Magistralis di Bauman al Pecci. Di altro tenore e argomento, ma altrettanto interessante, l’incontro con Luca Mercalli sulla fine del mondo – “Come siamo entrati nell’Antropocene e come non fare la fine dei fossili”. Inoltre, come sempre, ad ingresso libero. Non prendete altri impegni dunque per martedì 24 gennaio 2017 alle 18.00, sapete già cosa fare.

E se fosse proprio l’ uomo a far finire il mondo, almeno quello ospitale che ci è familiare da qualche millennio? Quali minacce ambientali la nostra specie ha creato e cosa può fare concretamente ognuno di noi per limitarle? Il climatologo e divulgatore scientifico Luca Mercalli ci guiderà, con il rigore dello studioso e la sua naturale ironia, attraverso le trappole dell’Antropocene – la nuova epoca geologica nella quale siamo appena entrati – e le scelte di vita sostenibile che dovrebbero evitare di far finire il nostro mondo.

Dopo l’antropologo Marc Augé, il sociologo Zygmunt Bauman e lo scienziato Giovanni Bignami il Centro Pecci invita il climatologo e divulgatore scientifico Luca Mercalli a confrontarsi con il tema della fine del mondo, titolo della mostra del nuovo Centro Pecci.

Luca Mercalli (Torino, 1966) ha studiato scienze agrarie in Italia e climatologia in Francia, paese al quale deve molto della sua eclettica formazione scientifica e intellettuale. Presiede la Società meteorologica italiana, associazione costituita nel 1865. Ha fondato la rivista «Nimbus», ha pubblicato molti lavori scientifici su clima e ghiacciai e articoli divulgativi su «la Repubblica», «La Stampa», «Donna Moderna» e «Gardenia». Dal 2003 partecipa a Che tempo che fa (Rai3) dove ha introdotto i suoi brevi e incisivi commenti sullo stato del pianeta e della civiltà. Partecipa anche a TG Montagne (Rai2) e ad Ambiente Italia (Rai3). Durante gli ultimi vent’anni ha testimoniato e spiegato la crisi climatica ed energetica in oltre mille conferenze per il grande pubblico e seminari per la scuola e l’università. Fa parte del comitato scientifico di AspoItalia, sezione dell’Association for the Study of Peak Oil and Gas, e del Climate Broadcast Network dell’Unione Europea. Ha pubblicato diversi libri. Tra i più recenti: Le mucche non mangiano cemento (Sms 2004), Filosofia delle nuvole (Rizzoli 2008), Che tempo che farà (Rizzoli 2009) e Viaggi nel tempo che fa (Einaudi 2010), Prepariamoci (Chiarelettere 2011). Vive e lavora in Val di Susa, in una piccola casa con orto, alimentata da energia solare.

www.centropecci.it